The End of The Tour. Un viaggio fuori, due dentro

Quando il giornalista Lipsky intervistò in viaggio David Foster Wallace

24
0

The End of the Tour
di James Ponsoldt
con Jesse Eisenberg, Anna Chlumsky, Jason Segel, Mamie Gummer, Joan Cusack.
Voto 7

Nel 1996, mentre lo scrittore David Foster Wallace  era  in tour promozionale per il suo monumentale Infinite Jest, il giornalista e scrittore David Lipsky di Rolling Stone convinse i suoi capi che seguire uno scrittore poteva essere  come seguire una rockstar. Con una certa riluttanza Lipsky venne inviato sulla pista di Foster Wallace. Si incontrarono, si annusarono, uno perbenino e teso, l’altro grunge e circospetto, per cinque giorni parlarono, condivisero le distanze in automobile e in aereo, le stanze d’albergo e le case, i pasti, gli incontri pubblici e le amicizie private, impararono a conoscersi, a fidarsi o no, anche un po’ a odiarsi: Foster Wallace uscì  e rientrò nella bolla di nevrosi, abitudini e pensieri che poi lo portarono al suicidio, Lipsky  uscì e rientro nella bolla di nevrosi, abitudini e pensieri che lo portarono a non pubblicare sulla rivista quei cinque giorni, ma a scrivere poi un libro (Come diventare se stessi) dopo la morte di Foster Wallace. Il film è un viaggio geografico in cui seguiamo le schermaglie tra lo scrittore affermato e di successo ma infelice, e lo scrittore in cerca di affermazione, che tenta di interpretare questa infelicità insieme al mondo dell0 scherzo infinito di Foster Wallace. In realtà facciamo altri due viaggi nella testa di Foster Wallace mentre si rapporta alla realtà e in quella di Lipsky mentre  si rapporta a Foster Wallace. Faticosi. The End of the Tour, la fine del viaggio (titolo che più simbolico non si può) risulta un film asciutto e “classico”, genere bio indipendente, “da Sundance”, su soggetto di Lipsky e sceneggiatura del premio Pulitzer Donald Margulies, firmato dal James Ponsoldt che sta per portare al cinema Il cerchio di Dave Eggers (forse il miglior romanzo sull’ansia da social) con due attori che arrivano da territori contigui a Hollywood: Eisemberg (il giornalista) da Social Network e Jason Siegel (attore, musicista, sceneggiatore e produttore, anche televisivo) visto l’ultima volta in Facciamola finita quando l’inferno e la fine del mondo bussavano a casa di James Franco e del giro dei Seth Rogen e del cinema di Judd Apatow.

 

YouTube / Adler Entertainment – via Iframely

 

CONDIVIDI
Marco Bacci
Marco Bacci scrive di cinema, tecnologia e libri. Ogni tanto scrive romanzi. È un ex di molti lavori