Springsteen &The ESB: aggiunta terza data a Goteborg (23.07) e una a Horsens, Danimarca (20.07)

1261
0

Lo European Leg del The River Tour 2016 sembrava completo e invece ecco che Bruce – che non finisce mai di stupire – aggiunge un’altra data in Svezia, a Goteborg il 23 luglio, un’altra in Danimarca, ad Horsens, il 20 luglio, altre due in Norvegia (26 luglio a Trondheim e 28 luglio ancora a Oslo) e una in Svizzera (31 luglio a Zurigo). Vi avevamo già detto che la Scandinavia – e Goteborg in particolare – sono un’autentica roccaforte degli Springsteeniani d.o.c.  e puntuale è arrivata la conferma. E’ stata annunciata lo scorso 2 marzo la terza data nello Stadio Ullevi di Goteborg (la 64esima di questo tour partito il 16 gennaio da Pittsburgh): sabato 23 luglio, con biglietti in vendita a partire dalle 9 di lunedi 7 marzo su Ticketmaster (Ticnet), unico rivenditore autorizzato.  Il giorno dopo, invece, arriva anche la conferma – sul sito di Live Nation Denmark – di una seconda data danese a Horsens, piccola cittadina dello Jutland che conta poco più di 55.000 abitanti, il 20 luglio. La richiesta di biglietti per la data di Copenhagen è stata talmente alta che si è arrivati a un secondo concerto. Ma a Svezia e Danimarca, si sono aggiunte anche altre due date in Norvegia e una in Svizzera.HORSENS DK

Questo dunque il calendario completo – AL MOMENTO –  del tour europeo:

si comincia dalla Spagna (sabato 14 maggio) apertura al Camp Nou di Barcellona (con biglietti in vendita a partire dal 1° marzo), poi il 17 a San Sebastian (Stadio Anoeta). Giovedi 19 maggio Bruce e la E Street Band saranno a Lisbona per Rock in Rio (dove quest’anno suoneranno anche i Maroon 5, i Queen con Adam Lambert, Avicii, Mika, gli Hollywood Vampires, i Korn, Fergie, Ariana Grande, per citare i nomi più importanti). Il 21 – sempre di maggio – si torna in Spagna, in un altro stadio leggendario: il Santiago Bernabeu di Madrid (biglietti in vendita dall’8 marzo). Il 25 maggio Bruce approda in UK, a Manchester (Etihad Stadium), prima della doppia data a Dublino (27 e 29 maggio, Croke Park, entrambe sold out),  si sposta il 1° giugno a Glasgow (Hampden Park), il 3 a Coventry (Ricoh Arena) e il 5 prestigiosissima tappa a Londra nello splendido Stadio di Wembley. Dalla Gran Bretagna Springsteen va in Olanda: 14 giugno nel Parco Malieveld dell’Aia (The Hague, se preferite la versione inglese del nome della città). Aggiunte due date in Germania: il 17 giugno a Monaco di Baviera (Olympiastadion) e il 19 a Berlino (anche qui all’Olympiastadion). Immancabile poi – come  in ogni tour europeo del Boss – la Scandinavia: 22 giugno Copenhagen (Tella Parken Arena), 25 e 27 giugno più 23 luglio  Goteborg (Ullevi Stadium), 29 giugno a Oslo (Ulleval Stadium, non confondetevi) e 28 luglio sempre a Oslo ma al Frogner Park, più 26 luglio a Trondheim nella Granasen Arena. Arriviamo così a luglio e all’Italia: San Siro (il 3) è andato esaurito nel giro di pochissimi minuti ed è arrivata anche la seconda data (il 5 luglio). A Roma – invece – Bruce arriverà sabato 16 luglio con tanto di Counting Crows a fare da opening act nel suggestivo e spettacolare Circo Massimo. Prima della data romana Bruce e la E Street Band saranno headline al Rock Festival di Werchter (in Belgiosabato 9 luglio in una giornata che vedrà sul palco CC Smugglers (a partire dalle ore 13), i Van Jets, i Simply Red, Lionel Richie, Lana Del Rey. I biglietti per questa giornata saranno messi in vendita su www.proximusgoformusic.be e su www.ticketmaster.be. Subito dopo Werchter ci saranno due indimenticabili serate a Parigi, nella Accorhotels Arena, l’11 e il 13 luglio. Per un totale (tra USA ed Europa) di 65 concerti in poco più di sei mesi. ll The River Tour 2016, infatti, è partito il 16 gennaio da Pittsburgh e si concluderà il 31 luglio a Zurigo al Letzigrund Stadion, per poi riprendere in agosto negli USA. Se poi si concretizzassero anche le voci di un nuovo disco da solista, allora Bruce potrebbe riservarci ancora grandi momenti di gioia, e altri concerti, stavolta al chiuso e senza ESB. Ma non precorriamo i tempi. Per ora godiamoci le date europee e un’estate che si preannuncia… bollente!

Se però volete provare a vederlo negli Stati Uniti, ci sono ancora diverse date e città a disposizione. Questo il calendario USA:

Los Angeles (L.A. Memorial Sports Arena) triplica e dopo il 15 e il 17 marzo, Bruce suonerà anche il 19 marzo. A seguire Portland (Oregon) il 22, Seattle (24.03), New York (il 28.03 si recupera al Madison Square Garden la data cancellata per la tempesta Jonas lo scorso 24 gennaio), Denver (31.03), Oklahoma City (03.04), Dallas (05.04), Kansas City (07.04), Greensboro (North Carolina, 10.04), Columbus (Ohio, 12.04), Auburn Hills (Michigan, 14.04), University Park (Pennsylvania, 18.04), Baltimora (20.04), Brooklyn (New York, 23 e 25.04).

YouTube / Live Nation Sweden – via Iframely

CONDIVIDI
Patrizia De Rossi
Patrizia De Rossi è nata a Roma dove vive e lavora come giornalista, autrice e conduttrice di programmi radiofonici. Laureata in Letteratura Nord-Americana con la tesi La Poesia di Bruce Springsteen, nel 2014 ha pubblicato Bruce Springsteen e le donne. She’s the one (Imprimatur Editore), un libro sulle figure femminili nelle canzoni del Boss. Ha lavorato a Rai Stereo Notte, Radio M100, Radio Città Futura, Enel Radio. Tra i libri pubblicati due su Luciano Ligabue: Certe notti sogno Elvis (Giorgio Lucas Editore, 1995) e Quante cose che non sai di me – Le 7 anime di Ligabue (Arcana, 2011). Uno (insieme a Ermanno Labianca) su Ben Harper, Arriverà una luce (Nuovi Equilibri, 2005) e uno su Gianna Nannini, Fiore di Ninfea (Arcana). Il suo ultimo libro, scritto con Mauro Alvisi, s'intitola "Autostop Generation" (Ultra Edizioni). Dal 2006 è direttore responsabile di Hitmania Magazine, periodico di musica spettacolo e culture giovanili.