Anomalisa. La Monna Lisa di Kaufman

La vita quotidiana e il miracolo dell'amore nella routine. Non recitato da umani

42
0

Anomalisa
di Charlie Kaufman, Duke Johnson
Voto 7 e mezzo

Charlie Kaufman è sceneggiatore di Nella testa di John Malkovich, Human NatureAdaptation, Confessioni di una mente pericolosa,   Se mi lasci ti cancello, e da Synechdoche in poi anche regista. Cinema che scava nel cervello degli umani e del cinema stesso. Con Anomalisa fin dal titolo siamo nell’ennesima anomalia: un film con pupazzi animati che però, dopo dieci secondi leggi come attori adulti e basta. Anomalisa è la storia del motivatore Michael (ha scritto un bestseller che in inglese suona Aiutami ad aiutarti) che approda nel solito hotel per parlare a una convention di venditori di servizi.  È demotivato, stanco, anziano, fuma in un mondo in cui è vietato, beve dal minibar, sente la famiglia al telefono, cerca un vecchio amore per chiudere la serata a letto con qualcuno e si prende un  pezzo di passato in faccia. Faccia che si può smontare, identica per tutti i personaggi del film: tutti automi, automatici, pupazzi in stop motion. Poi il motivatore demotivato incontra Lisa, ragazza con la faccia diversa, tenera, semplice, ragazza mai richiesta da nessuno, con un solo squallido amore alle spalle, forse per via d’una cicatrice che rende diversa la sua maschera. E se la porta a letto. È amore. Vero. È a quel punto che lo spettatore sconvolto nel vedere pupazzi animati fare vero sesso si rende conto che Lisa è l’unica in questo incubo ad aria condizionata nell’hotel che non parla con la voce del narratore, maschile, identica per uomini e donne: Lisa, l’anomala Lisa, parla con voce femminile. Ecco l’anomalia, mentre noi la cercavamo nelle metafore degli automi e della vita automatica. Il piccolo angosciante capolavoro di Charlie Kaufman (con Duke Johnson), è stato prodotto cercando fondi su Internet con Kickstarter.

YouTube / Universal Pictures International Italy – via Iframely

CONDIVIDI
Marco Bacci
Marco Bacci scrive di cinema, tecnologia e libri. Ogni tanto scrive romanzi. È un ex di molti lavori