Danny Bronzini. Aspirante supereroe (video intervista)

66
0
Foto: Laura Berlinghieri

Ad appena 19 anni ha iniziato a calcare i palchi degli stadi, insieme a uno degli artisti italiani più amati di sempre: Lorenzo Jovanotti. Si tratta solo del primo capitolo, ne siamo certi, di un’avventura fantastica che già lo ha portato, negli ultimi mesi, ad affrontare i luoghi più ambiti d’Italia (e d’Europa) per fare musica.
Sembra una favola, la storia di Danny Bronzini: scoperto ad appena 16 anni da Riccardo Onori (clicca qui per leggere l’intervista), che non poteva certo farsi sfuggire quel talentuoso ragazzo sentito suonare in un locale. E così, quando Jova, tre anni dopo, gli chiese di scovare un giovane chitarrista che lo affiancasse durante il tour negli stadi, Riccardo non ebbe dubbi nel fare il nome di Bronzini. Il resto della storia lo conoscete.
Noi di Spettakolo! abbiamo contattato immediatamente Daniele, per capire cosa gli frullasse in testa in quel momento, e fin da subito eravamo stati colpiti dalla sua genuinità.
Ora, con alle spalle due tour che pesano come macigni, possiamo dire che Danny ha superato la prova a pieni voti e ora può ricominciare a dedicarsi ai suoi progetti da solista. Proprio in questi giorni, infatti, Daniele sta tenendo diversi concerti in giro per l’Italia con la sua band, per presentare il suo disco Waiting for something special, un gran bell’album che “tradisce” l’amore di Bronzini per le ritmiche funk e in cui il talento del ragazzo, tanto con la chitarra quanto con la voce, emerge con prepotenza.
Abbiamo raggiunto Daniele proprio a margine di uno di questi concerti, al Centro Candiani di Mestre, ed ecco la nostra video intervista.

YouTube / Spettakolo! – via Iframely

 

 

CONDIVIDI
Laura Berlinghieri
Nata a Venezia, ma vivo a Milano. Classe '93. Diploma al liceo scientifico-linguistico, ultimo anno di Giurisprudenza all'Università di Padova e un Erasmus in Spagna. Tanti interessi: dalla scrittura alla musica, dai viaggi alla politica. Musicista per diletto e aspirante giornalista. Prime collaborazioni con Max/Gazzetta dello Sport, Radio Base di Mestre, Young.it e NonSoloCinema.com. Giornalista pubblicista, da cinque anni inviata alla Mostra del Cinema di Venezia.