L’Officina della Musica e delle Parole apre i battenti a Milano

438
0

Apre i battenti a Milano l’Officina della Musica e delle Parole. L’obiettivo è quello di creare un luogo di incontro, condivisione, confronto ed espressione, a totale disposizione di autori e musicisti.

Un progetto affascinante ed ambizioso che riavvicina la musica alla sua vera essenza e che, al tempo stesso, prende le distanze dalle corti dei miracoli che sono proliferate negli ultimi anni facendo leva sull’ambizione di tantissimi giovani di talento o sulle aspirazioni di genitori che avrebbero venduto l’anima al diavolo pur di garantire una comparsata televisiva ai propri figli.

L’Officina è l’antitesi delle fabbriche di sogni a buon mercato. Si prefigura come il contesto ideale per stimolare la struttura di un progetto, l’immaginazione e la creatività di chiunque abbia una dote artistica.

Le uniche prerogative che si richiedono ai frequentatori sono apertura mentale e spirito di collaborazione.

Sei sale prova, due di registrazione professionale, uno studio di mastering ed una live room (ubicati presso Massive Art Studios) saranno messi a disposizione degli artisti che, ogni lunedì, previa selezione, si ritroveranno per una session di otto ore, in cui potranno dare libero sfogo al proprio ego.

La supervisione, il coordinamento e la gestione delle attività saranno affidati a un team di prim’ordine, composto da Alberto Salerno (autore-produttore), Mauro Paoluzzi (arrangiatore-compositore), Umberto Iervolino (arrangiatore-produttore), Fausto Cogliati (arrangiatore-compositore), Nicolò Fraglie (arrangiatore-produttore), Damiano Dattoli (compositore), Bruno Tavernese (compositore), Tino Silvestri (manager), Guido Robustelli (Ufficio Stampa), Victor Venturelli (Organizzazione), Ernesto Montanaro (project manager).

Professionisti che ci tengono molto a precisare che l’Officina della Musica e delle Parole non è e non sarà mai né una casa discografica, né tantomeno una casa di edizioni musicali o una scuola di canto bensì un’attività che tende solo ed esclusivamente a creare opportunità per artisti, autori e musicisti, dedicando loro uno spazio aggregativo e di relazione per lo sviluppo del proprio talento.

Officina 2

 

CONDIVIDI
Benito Tangredi
Sannita di nascita, romano di adozione, spoletino per amore. Maturità classica, iscritto al terzo anno di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università degli Studi "Orientale" di Napoli. Giornalista pubblicista dal 2009. Una smodata passione per la lettura, lo sport, la musica, i viaggi e la politica ed una forte inclinazione all'associazionismo. Un'attrazione fatale per tutto ciò che è comunicazione.