International Radio City 2016, la festa radiofonica a Milano

Appuntamento in Piazza Gae Aulenti dall'8 a 10 aprile per il Festival Internazionale delle Radio.

82
0

Non mancherà nemmeno quest’anno il Festival delle Radio, dopo il successo della prima edizione di Radio City, che nel 2015 ha riunito le maggiori emittenti radiofoniche nazionali e locali, torna IRF – International Radio City Milano 2016. Manifestazione che nasce dalla collaborazione tra Radio City e l’International Radio Festival di Zurigo, prodotta da Punk for Business con il Patrocinio del Comune di Milano.
Tre giorni radiofonici dove ad animare lo spazio dell’Unicredit Pavillion di Piazza Gae Aulenti, saranno speaker, cantanti, attori e giornalisti con incontri, interviste, concerti e workshop.

Un’occasione per osservare da vicino il mondo della radio e incontrarne le voci più note, saranno presenti al festival: Emanuela Falcetti, Daniele Bossari, Giorgio Zanchini, Gianluca Nicoletti, Giuseppe Cruciani, Linus & Nicola Savino, Petra Loreggian, Pif, Vladimir Luxuria e Tony Prince. Molti anche i cantanti che prenderanno parte al week-end di musica e parole, con esibizioni e showcase ad ingresso gratuito, come l’intera manifestazione.

Venerdì 8 aprile – ore 16:00 – Zero Assoluto, Francesco Gabbani e Giusy Ferreri.
Sabato 9 aprile – ore 13:00 – Giovanni Caccamo, ore 17:00 Stefano Bollani e ore 22:00 C+C= Maxigross.
Domenica 10 aprile – ore 15:00Perturbazione con Andrea Mirò.

Oltre alle radio nazionali e internazionali saranno presenti radio universitarie, web radio, radio locali e radio della salute mentale (dove cittadini diventano protagonisti, raccontando di sé, della sofferenza e della guarigione). Nella giornata del 10 aprile spazio anche alla kids radio, con laboratori tenuti dai professionisti di Radio 2. I bambini dai 6 ai 12 anni potranno scoprire i meccanismi che stanno alla base della comunicazione radiofonica, diventando speaker e inviati per un giorno. (Laboratori gratuiti, per iscriversi basta inviare una mail a info@radiocitymilano.it).

CONDIVIDI
Matilde Ferrero
Vent'anni e un corso di studi a Milano. Soffro di Londonite da quando ho passato tre mesi nella capitale britannica e poi ho dovuto lasciarla. Una volta ho incontrato Paul McCartney, ma non l’ho riconosciuto.