2 Aprile 1968, esce 2001 Odissea Nello Spazio

18
0

Quando usci, qualche mese dopo Il Pianeta delle Scimmie, il contributo di Stanley Kubrick alla fantascienza lasciò abbastanza perplessi. Rock Hudson, che aveva assistito alla prima, affermò che non ci aveva capito nulla.

Molti anni dopo , Arthur C. Clarke, l’autore del racconto su cui è basato il film commentò: “se avete compreso 2001 completamente, avremmo fallito. Volevamo sollevare domande e non dare risposte”

Obiettivo pienamente raggiunto: l’ultimo grande film di fantascienza prima dello Sbarco sulla Luna (1969), tutt’oggi appare misterioso e maestoso come pochi, uno dei film più studiati ed interpretati nella storia del cinema moderno. Le scene iniziali con le scimmie (ancora loro!) che si evolvono e diventano violente, il monolito che tutto osserva e tutto influenza, lo scontro tra HAL 9000 e gli esseri umani che per evolversi ancora abbandonano la tecnologia, il feto stellare che chiude il tutto con le musiche di Strauss lasciano un senso di meraviglia con pochi pari. Tanto che definirlo un film di genere è molto riduttivo, ed avrà un’influenza estrema su tutto il cinema di SF e non solo, successivo: in tempi recenti, lo stesso Christopher Nolan, uno dei registi attuali con un vero e proprio stile, dirà che il suo Interstellar (del 2014) ne è profondamente imbevuto.

Curiosità: è il primo film in cui appare un tablet, ben 43 anni prima dell’uscita dell’iPad. Quando si dice un film profetico.

Altre ricorrenze

  • 1957, nasce Giuliana De Sio, attrice di Io Chiara e Lo Scuro e Cattiva
  • 1977, nasce Michael Fassbender, attore di 12 Anni Schiavo e Bastardi Senza Gloria
  • 1990, muore Aldo Fabrizi, attore di Roma Città Aperta e Guardie e Ladri
CONDIVIDI
Jacopo Licciardi
Nato a Reggello (FI) nel 1973, laurea in giurisprudenza saggiamente messa in bacheca e praticamente mai utilizzata, si trasferisce a Milano nel Settembre 2001, dopo trascorsi in UK e USA, qualche giorno prima del crollo delle Torri Gemelle (dunque, con alibi). Professionista in ambito Risorse Umane, Coach e Formatore, adora i libri, i fumetti (supereroistici in primis), la storia, i viaggi, i gatti e naturalmente il cinema, soprattutto pop e a stelle e strisce. Nerd a tutti gli effetti.