Gli Aerosmith pensano a un tour d’addio nel 2017

109
0

Mentre il progetto solista di Steven Tyler riguardo la prossima uscita del suo album solista in stile country prosegue, gli Aerosmith si stanno prendendo un periodo di riposo “forzato”.
Il frontman della band ha rilasciato a Rolling Stone America questa dichiarazione: “Farò 30 concerti da solista tra maggio e agosto, e nel 2017 faremo qualcosa come Aerosmith, probabilmente un tour d’addio. Ci sono solo due band che hanno ancora i membri originali: noi e gli Stones. Sono grato per questo. Qualsiasi cosa faremo, che sia un tour d’addio o andare in studio per registrare un nuovo album, non vedo l’ora.”
Le parole di Tyler fanno eco a quelle del chitarrista Brad Whitford che in dicembre, dopo aver detto che come band si sentivano in qualche modo “abbandonati” dal loro cantante, ha aggiunto: “stiamo parlando di questo, di una sorta di tour che vorremo chiamare Farewell tour (tour d’addio, ndr). Penso che sia solamente per una questione di età. Qualcosa succederà, è inevitabile che qualcuno non sarà più in grado di andare avanti ancora, così sarebbe bello fare un grande tour, ringraziare il pubblico con un grande inchino e chiudere in bellezza.”
Gli Aerosmith non suonano in pubblico dal 15 settembre 2015, data del loro ultimo show a Mosca. Da quel momento in poi Tyler ha lavorato esclusivamente al suo album country, nonostante il chitarrista Joe Perry non sia entusiasta di ciò che ha sentito finora: “Se non sapessi chi fosse e ascoltassi la canzone direi ‘Ok, il prossimo’. Ha un fottuto cappello da cowboy con gli strass e dice ‘Yippee ki yay’. Non so cos’altro dire.”
Tyler all’inizio ha risposto alle accuse dicendo che Perry era “geloso”, ma ora ha ammorbidito le sue posizioni: “Ho letto ciò che ha detto Joe, ma io non potrei essere qui a fare quello che sto facendo se non fosse stato per Joe Perry. E’ strano da dire, ma se ti fermi un attimo a pensare è così, è ovvio. Non sarei potuto essere da nessun’altra parte senza questi ragazzi, quindi sono e sarò loro eternamente grato.”
Se gli Aerosmith annunceranno un tour d’addio per il prossimo anno, sarebbero solo gli ultimi in una lunga serie di rock band che hanno percorso quella strada: i Motley Crue hanno presumibilmente firmato un “accordo di cessazione tour” quando hanno annunciato il loro addio nel 2014 e hanno visto crescere esponenzialmente le vendite dei biglietti del loro tour mondiale di ben 158 date.
Molti tour d’addio però non sono durati: molti, da CherOzzy Osbourne fino agli LCD Soundsystem, sono tornati sulle scene solo pochi anni dopo aver annunciato di non esibirsi più. E proprio gli Aerosmith dovrebbero saperlo, visto che nel 2003 hanno realizzato un tour insieme ai Kiss, solamente due anni dopo che Gene Simmons & co. avevano terminato il loro tour d’addio.

CONDIVIDI
Andrea Giovannetti
Nato a Roma nel 1984, ma vivo a Venezia per lavoro. Musicista e cantante per passione e per diletto, completamente autodidatta, mi rilasso suonando la chitarra e la batteria. Nel tempo libero ascolto tanta musica e cerco di vedere quanti più concerti possibili, perchè sono convinto che la musica dal vivo abbia tutto un altro sapore. Mi piace viaggiare, e per dirla con le parole di Nietzsche (che dice? boh!): "Senza musica la vita sarebbe un errore".