“Live From The Village”. Il disco di Joshua Radin

68
0

Credo che il nome di Joshua Radin possa risultare sconosciuto alla maggior parte delle persone. E penso che sia un peccato perché ritengo che sia una delle più belle voci in circolazione nel mondo folk americano. Si tratta di un’artista che ha girato, e continua a girare, il mondo facendo concerti in ogni angolo del globo, portando con se la sua umiltà e la sua genuinità. Le sue canzoni sono spesso state utilizzate in molti film o serie televisive, quali ad esempio Scrubs, Grey’s Anatomy, Brothers and Sisters, American Idol, Cougar Town, One Tree Hill, House M.D.

Ricordo la prima volta che l’ho sentito dal vivo: era uno degli Opening Act dell’Hard Rock Calling di Londra del 2010. Mi colpirono così tanto i suoi brani e la sua voce che la mattina dopo mentre ero in attesa in aeroporto, cercai immediatamente i suoi dischi. E da quel giorno non ho più smesso di seguirlo.

Il 22 Aprile uscirà il suo sesto album, “Live from the Village”, un disco di 17 canzoni registrate interamente dal vivo, che comprende anche due inediti scritti per il suo prossimo album attualmente in lavorazione. Un disco totalmente indipendente, senza etichette o distributori, niente altro che Joshua che canta delle canzoni richieste dai fan.

A proposito di questo dice “Spero di avervi dato ciò che desideravate. Ho cercato di far del mio meglio, leggendo tutti i vostri commenti ed ascoltando ognuno di voi. Siete voi la ragione per cui faccio tutto questo, la ragione per cui continuo a fare concerti in tutto il mondo e per cui continuo a scrivere canzoni. Non vedo l’ora di suonare queste canzoni dal vivo per voi”.

E’ già possibile ordinare l’album, che sarà disponibile in CD, in formato digitale ed in Vinile. In più sarà possibile acquistare un libro con i testi delle canzoni scritte a mano. L’intero concerto inoltre è stato filmato ed ogni settimana verrà pubblicato su Youtube un video della performance.

Consigliatissimo.

YouTube / Joshuaradin – via Iframely

CONDIVIDI
Mattia Luconi
Di origini torinesi, ma trapiantato ormai da diversi anni in quella magnifica terra che ha dato i natali ai più grandi musicisti italiani, l'Emilia. Idealista e sognatore per natura, con una spiccata sindrome di Peter Pan e con un grande amore che spazia dal Brit rock passando per quello a stelle e strisce, fino ai grandi interpreti italiani. Il tutto condito da una passione pura, vera e intensa per la musica dal vivo.