Laura&Paola: meglio la seconda della prima serata

644
0

Se la prima puntata era una scommessa, per Laura Pausini e Paola Cortellesi affrontare la seconda era la prova del nove. Dopo un esordio che ha risentito di una scrittura autoriale un po’ lenta e di un’interazione a volte debole fra le due, questo secondo appuntamento con Laura&Paola dimostra come le critiche della scorsa settimana siano state recepite, e come lo staff abbia cercato di rafforzare il programma lasciando più spazio alle musica e al talento delle due primedonne.
Dopo un’anteprima esilarante con Paola Cortellesi nei panni della giornalista della Vita in diretta Silvana che va a curiosare nei camerini degli ospiti, lo show prende vita e già dall’inizio si nota come il lungo siparietto della scorsa settimana sia stato tagliato, come siano state evitate le interruzioni forzate della Pausini da parte della Cortellesi, e tutto questo ha sicuramente favorito il ritmo della trasmissione. Dopo la breve intro di ringraziamenti, lo spettacolo sfocia subito in un fantastico medley, sulla scia di quello proposto nella prima puntata, che dimostra ampiamente (nel caso fosse ancora necessario) il talento canoro di Laura e Paola, che passano con disinvoltura da “Cabaret” a “Uomini soli” dei Pooh, fino a “Non amarmi” di Aleandro Baldi e Francesca Alotta, il tutto intervallato da un medley tutto Pausiniano cantato dalla bravissima Paola.
Anche questa sera gli ospiti di qualità non mancano, a cominciare da un grande attore come Luca Zingaretti (che si cimenta in un esercizio attoriale facendo una proposta di matrimonio stile telecronaca calcistica e accompagna al piano e al canto Laura che imita la Vanoni), e attrici come Claudia Gerini e Margherita Buy, che promuovono il loro film, in uscita il 13 aprile, “Nemiche per la per pelle”(protagoniste di un simpatico quiz condotto da Fabrizio Frizzi che indaga su quanto le due coppie di amiche siano effettivamente tali).
Grande spazio viene dato anche alla musica, grazie ad un bellissimo duetto di Laura con Giuliano Sangiorgi dei Negramaro che intonano “Sono solo nuvole”, e a Francesca Michielin che ci regala la sua “Nessun grado di separazione”, successo presentato all’ultimo Festival di Sanremo.
Probabilmente il momento più piatto e debole della serata è stata l’intervista al premio Oscar Kevin Costner, condizionata da un po’ di lentezza nella messa in onda delle foto con le quali si desiderava ripercorrere la sua carriera. Degno di nota, però, il dolce e nostalgico ricordo che Costner rivolge a Whitney Houston, sua partner nel famosissimo Bodyguard.
Non può mancare neanche il momento del monologo di Paola, questa volta supportata dal bravissimo Claudio Santamaria, dedicato alla violenza sulle donne, struggente quanto tristemente attuale. E il momento revival, dedicato al gruppo degli anni ’90 Spice Girls e che vede coinvolte Claudia Gerini, Margherita Buy (penso che la sua versione Mel B finirà negli annali delle teche Rai), Francesca Michielin e ovviamente Laura e Paola.
La serata è piacevole e le due protagoniste, senza le forzature comiche della scorsa puntata, si concentrano su ciò che a loro è più congeniale, ovvero il canto e la recitazione. Laura, sempre sicura e impeccabile su ogni nota e su qualunque brano, che canti da sola (bellissimo l’omaggio a Burt Bacharach) o in duetto, anima il palco di energia positiva; Paola, dimostra ancora una volta la sua versatilità passando dal registro comico dei suoi personaggi cult (la giornalista Silvana e la dottoressa Leosini) e delle ormai famose canzoni dedicate a tematiche sicuramente singolari (questa volta è toccato alla file delle donne in bagno) a momenti più “seri”, e potremmo dire che è lei che dirige lo show. Due anime diverse, per percorsi e approccio sulla scena, che forse hanno capito che, affinchè la loro alchimia funzioni, devono semplicemente fare il loro mestiere. Cerimoniere della serata, il presentatore di Uno Mattina Franco Di Mare, molto garbato e serio, forse troppo, anche quando non desiderava esserlo. Insomma, la formula del programma sicuramente non è cambiata e l’aspirazione resta sempre quella di un varietà a tutti gli effetti, ma fatto con più spettacolo.
L’appuntamento con la terza ed ultima puntata di Laura&Paola è per venerdì 15 aprile, sempre su Rai uno.

CONDIVIDI
Claudia Assanti
Nata in Calabria, classe '86. Un diploma di Liceo Scientifico che però mi ha portato ad una laurea in Lingue e Letterature straniere. La musica e la letteratura sono sempre state la colonna portante della mia vita in ogni loro sfumatura. Sognatrice ostinata ma realista al punto giusto.