Jain, dalla Francia all’Africa e ritorno

83
0

Non passa inosservata la giovane cantautrice francese Jain, nata a Tolosa 24 anni fa. Una vera rivelazione degli ultimi mesi. Look minimalista e chic, rigorosamente in bianco e nero, che spiega così: “Questo vestito ha poco a che fare con la mia musica. Serve a illustrare il contrasto tra le mie canzoni e si scontra con la mia musica, che è
calda”.
Fisico esile, viso raffinato e voce da usignolo, Jain ha già vissuto una vita piena e avventurosa per la sua età: ha abitato per molto tempo in Africa (paese di profonda ispirazione musicale per lei), in Congo, quindi a Dubai e Abu Dhabi, per poi ritornare appena sedicenne a Parigi.
Dopo aver imparato a suonare le percussioni in terra africana, ha iniziato a suonare la chitarra e comporre testi e musiche di parte delle canzoni che ritroviamo nel suo primo album, Zanaka (che in malgascio significa “bambino“), in uscita il 22 aprile anche in
Italia. Jain copertina disco
Singolo di lancio è Come, che è già diventato un tormentone, dopo aver spopolato
in Francia e Paesi Bassi: una canzone fresca, allegra, che ben presenta le influenze che Jain riversa nella sua musica: da Janis Joplin a Bob Marley fino ad Eminem. Il suo è un disco positivo, allegro, ottimista: “È un disco solare che parla di relazioni interpersonali. Vivere da emigrato significa girare molto, perdere molto, incontrare  tante persone e lasciarne altrettante. Questi sono i temi di questo album”.
Una ragazza decisa, anche sulla scelta del suo nome d’arte: “Rimasi colpita dalla frase ‘non essere deluso se perdi e non essere orgoglioso se vinci’, una citazione presa dalla religione jainista e da qui ho scelto di chiamarmi Jain. Lo trovo molto bello, suona bene e questa frase mi ha aiutato a capire che non avevo nulla da perdere mostrando alle persone quello che facevo“.
Sogno di Jain? Duettare con Eminem, Beyoncè e Kendrick Lamar.

Questo il video di “Come”:

YouTube / JAINVEVO – via Iframely

CONDIVIDI
Claudia Assanti
Nata in Calabria, classe '86. Un diploma di Liceo Scientifico che però mi ha portato ad una laurea in Lingue e Letterature straniere. La musica e la letteratura sono sempre state la colonna portante della mia vita in ogni loro sfumatura. Sognatrice ostinata ma realista al punto giusto.