Bugo. Debutta il tour a Milano. E svela: «Ero stanco di scrivere canzoni»

207
0
© Foto: Riccardo Medana

Esce venerdì 22 aprile Nessuna scala da salire, album numero 8 di Bugo. Il cantautore torna sul mercato discografico a distanza di quattro anni: «È stata molto importante questa uscita, tornare dopo quattro anni era un rischio. Ci si dimentica presto degli artisti». Un’assenza dovuta a cambiamenti musicali e personali, il trasferimento in India, la nuova etichetta discografica e i problemi creati dal lavoro precedente Nuovi rimedi per la miopia. «Avevo perso la voglia di scrivere canzoni, ero stufo. L’ultimo album mi aveva creato parecchi problemi, dividendo critica e pubblico. Era un disco dove per la prima volta mi esponevo in modo diverso, il singolo di lancio parlava d’amore, era per mia moglie, e Bugo che fa un pezzo così non va bene. Si chiedevano se mi fossi rincoglionito. Poi una mattina mi sono svegliato capendo che avevo ancora qualcosa da dire ed è nata Cosa ne pensi Sergio».

cosa-ne-pensi-sergioNessuna scala da salire è stato anticipato dall’Ep Cosa ne pensi Sergio, con un ritorno in stile Bugo.  Prima dell’uscita dell’omonimo singolo di lancio, la città di Milano era stata tappezzata da manifesti bianchi che recavano la misteriosa scritta rossa “Cosa ne pensi Sergio?“.

Nel nuovo album sono contenute tutte e sei le canzoni pubblicate nel 2015, tre strumentali e nuovi brani inediti. Un lavoro rock per smuovere le coscienze, trasmettere gioia ed entusiamo «L’emotività che tutti proviamo è più forte della politica. Non mi interessa fare canzoni per criticare chi sta sopra di noi. L’esperienza in India mi ha fatto amare ancora di più il mio paese, viviamo in un posto magnifico. Dovremmo però essere più uniti e meno criticoni, parliamo sempre male di tutti».

«Smettiamola di fare Guelfi e Ghibellini», aggiunge in coda ad un pensiero su Vasco. «Vasco è il mio eroe, nei miei dischi ogni tanto salta fuori. Lui e Elmi tra l’82 e l’89 hanno fatto il massimo del rock, dopo quello non c’è più nulla, a parte il mio nuovo album (ride, ndr). Mi dà fastidio come alcuni giovani lo prendano in giro per com’è oggi, all’estero dicono che Dylan è un genio e in Italia che Vasco fa cagare».

Bugo ha debuttato ieri sera ai Magazzini Generali di Milano con l’anteprima del nuovo tour. Tra pezzi nuovi e tutti i singoli, in un live rock e completo, con la scenografia che richiama quella del 2015 e giochi di luci che creano spettacolo a sè.

In apertura per questa data speciale un breve showcase acustico di Niccolò Bossini.

Ecco la photogallery della serata:

CONDIVIDI
Matilde Ferrero
Vent'anni e un corso di studi a Milano. Soffro di Londonite da quando ho passato tre mesi nella capitale britannica e poi ho dovuto lasciarla. Una volta ho incontrato Paul McCartney, ma non l’ho riconosciuto.