Opera Rock. Un nuovo locale per la musica dal vivo

360
0

Sono passati più di trent’anni da quando l’Odissea 2001 e il Rolling Stone aprirono i battenti a Milano. I due più grandi music club live d’Italia ospitarono, per oltre due decenni, i migliori artisti rock e pop internazionali e lanciarono le più importanti rock band italiane. Entrambi i locali furono ideati e diretti da Claudio Conversi (nella foto in apertura), fotoreporter ed ex editore italiano della rivista Rolling Stone.
Conversi produsse e finanziò anche alcune tournée prestigiose, per esempio quelle di Prince e Sting tra il 1986 e 1988, e i suoi locali furono al centro della movida milanese dell’epoca. Ora è tornato sulla scena musicalee la sua nuova creatura è Opera Rock, un bel locale di 700 metri quadrati a Jerago con Orago (Va), a una manciata di km da Varese e a mezz’ora d’auto da Milano (autostrada A8, uscita Cavaria).
Conversi ha completamente ricostruito un’ex discoteca, abbandonata da oltre 10 anni. Ha disegnato un palco a forma triangolare, che ricorda la copertina di Dark Side of The Moon dei Pink Floyd, un bancone bar di oltre 20 metri e due ampie sale da cui è sempre possibile vedere il palco centrale, che ospiterà rock band professioniste e gruppi emergenti. La scommessa è convincere il pubblico a compiere una sorta di viaggio a ritroso nel tempo, quando i concerti rock e i locali come l’Odissea 2001 e il Rolling Stone erano il fulcro dell’aggregazione giovanile (e non solo).
Musica dal vivo, quindi, e di qualità per almeno tre giorni la settimana, da giovedì a sabato. Nelle serate di martedì e mercoledì Opera Rock offrirà gratuitamente il suo palco (corredato di strumenti, back line e impianto audio di prim’ordine) alle giovani band dell’alto Milanese.
Inaugurazione diluita in giorni, dal 21 al 23 aprile. Tre serate no-stop di concerti live e jam session con tantissimi ospiti della vecchia e nuova scena rock italiana. La programmazione artistica è affidata a Roberto Manfredi, ex discografico e autore televisivo di molti programmi musicali, da “Mister Fantasy” a “Segnali di Fumo” su Videomusic, fino a “Night Express” su Italia Uno.
Manfredi ha scelto per l’inaugurazione di Opera Rock tre band di assoluto valore: giovedì 21 aprile hanno suonato i Night Jackal. Venerdì 22 suoneranno i Modern Funkers e sabato 23 sarà di scena il Jama Trio.
Un’altra particolarità di Opera Rock è che sulle pareti del locale saranno esposte chitarre vintage, centinaia di copertine di vinili, fotografie e memorabilia della storia del rock: un autentico museo per tutti gli appassionati della musica rock d’autore.

CONDIVIDI
Giordano Casiraghi
Nato in Lombardia, prime collaborazioni con Radio Montevecchia e Re Nudo. Negli anni 70 organizza rassegne musicali al Teatrino Villa Reale di Monza. È produttore discografico degli album di Bambi Fossati e Garybaldi e della collana di musica strumentale Desert Rain. Collabora per un decennio coi mensili Alta Fedeltà e Tutto Musica. Partecipa al Dizionario Pop Rock Zanichelli edizioni 2013-2014-2015. È autore dei libri Anni 70 Generazione Rock (Editori Riuniti, 2005) e Che musica a Milano (Zona editore, 2014).