25 Aprile 1940, nasce Al Pacino

165
0

Ci sono volute 8 nomination, ben 20 anni dopo la prima, affinché uno degli attori più rappresentativi, vulcanici e talentuosi mai usciti dagli Studios di Hollywood, vincesse un’oscar. Orgoglioso delle sue origini italiane, che condivide con l’latro grande italo-americano Robert De Niro, legati da grandissima reciproca stima più che da amicizia. Talmente unico che Alec Baldwin, che ha recitato con Pacino nel leggendario Americani, si è laureato con una tesi su di lui!

La sua prima parte da protagonista, Panico a Needle Park (1971), dove interpreta un tossico, gli vale la chiamata da parte di Francis Ford Coppola per il Padrino (1972),che fa la guerra alla Paramount, pur di avere lui nel ruolo di Michael Corleone. I risultati gli danno ragione, un quantitativo di Nomination impressionanti, e anche Al ha la sua: dichiara che recitare con Marlon Brando, suo idolo, gli riusciva difficilissimo, visto che arrossiva  e gli veniva da ridere quando lo vedeva. Dicevamo, ci vorranno 20 anni dopo quella nomination per vincere un Oscar, nel remake di Profumo di Donna (1993), nello stesso anno in cui ottiene ben 2 nomination (sulle 5 disponibili! L’altra era Americani).

Tantissime le altre performance monstre: e se diviene iconico il suo Tony Montana in Scarface (1983), a noi forse piace ricordare il connubio con Sidney Lumet: il suo Serpico (1973) e Quel Pomeriggio di Un giorno Da Cani (1975), rimangono forse i migliori e più seminali polizieschi di tutti i tempi.

Altre ricorrenze

  • 1946, nasce Talia Shire, attrice ne Il Padrino e Rocky
  • 1972, muore George Sanders, attore premio Oscar per Eva Contro Eva
  • 1969, nasce Renee Zellweger, Attrice in Jerry Mc Guire e Il Diario di Bridget Jones
  • 1995, muore Ginger Rogers, con Fred Astaire formava una formidabile coppia di film musicali negli anni 30
CONDIVIDI
Jacopo Licciardi
Nato a Reggello (FI) nel 1973, laurea in giurisprudenza saggiamente messa in bacheca e praticamente mai utilizzata, si trasferisce a Milano nel Settembre 2001, dopo trascorsi in UK e USA, qualche giorno prima del crollo delle Torri Gemelle (dunque, con alibi). Professionista in ambito Risorse Umane, Coach e Formatore, adora i libri, i fumetti (supereroistici in primis), la storia, i viaggi, i gatti e naturalmente il cinema, soprattutto pop e a stelle e strisce. Nerd a tutti gli effetti.