The Voice: ultima puntata di Knockout

171
0

Ultima puntata dei Knockout, la più importante e decisiva per i talenti in gara a The voice. Solo 4 talenti per ogni
team accederanno alla fase finale del programma, quella dei Live, in cui ogni artista dovrebbe dimostrare in modo
definitivo ai giudici, ma soprattutto al pubblico da casa, il suo talento nel tenere il palco. Il meccanismo è sempre lo
stesso: due talenti dello stesso team si sfidano cantando il brano che dovrebbe rappresentarli al meglio per genere e
stile, e anche questa volta non sempre l’operazione è del tutto riuscita. In generale, alcune sfide sono state più
omogenee ed equilibrate rispetto alla scorsa settimana, ma a volte i verdetti dei nostri coach hanno lasciato
interdetti pubblico e colleghi.

Si parte col team Killa, e la sfida tra Roberta Nasti, che canta Cambiare di Alex  Baroni, e William Prestigiacomo, che si cimenta con un bel pezzo di Bruno Mars, Uptown funk.
Entrambi molto bravi, anche se Roberta sembra molto frenata dall’emozione e non riesce a dare la forza emotiva
necessaria al pezzo. Alla fine, Emis deciderà di premiare proprio lei.

Colpiscono molto le due giovanissime del team
Dolcenera, Alice Paba e Anna Maria Castaldi. Fresche e per certi versi ancora immature artisticamente, ma con un’identità che già si intravede anche grazie alla scelta dei pezzi: un pezzo di Nada per Alice, Ma che freddo fa, mentre uno dei pezzi-cult di Vasco per Anna Maria, Sally. Due giovani cantautrici con la chitarra, per le quali il futuro artistico può essere davvero radioso. Alice dimostra più sicurezza ed intensità, e la sua coach decide di portare lei ai Live, più pronta per affrontare le sfide che ci saranno.

Primo grande disaccordo della serata nasce “grazie” a Max Pezzali e alla sfida tra Viviana Colombo, che canta Sugar  di Robin Schulz mixato sul finale con Thriller di Michael Jackson, e Davide Carbone, che sceglie Io che amo solo te  di Sergio Endrigo. Modernità e tradizione a confronto, e Max decide di andare controcorrente: “L’unico modo per andare avanti è guardare alle tradizioni”, afferma, e sceglie l’impostazione tenorile di Davide Carbone. Ma di Andrea Bocelli non ne abbiamo già uno?

Bellissima la sfida del team Killa tra Debora Cesti e Frances Ascione, la performance migliore della serata. Debora sceglie Come foglie di Malika Ayane, mentre Frances si confronta con un pezzo un po’ nascosto della discografia di Amy Winehouse, Tears dry on their own . Bravissime e con due voci splendide, ma Frances regala davvero qualcosa di unico e la scelta di Emis non può che essere lei.

Non mancano nemmeno questa settimana i lunghi ed ormai noti monologhi di Dolcenera, che si trova in estrema difficoltà quando le tocca scegliere tra Massimo Campisani, che canta Your song nella versione di Al Jarreaud, e il “piccolino” Joe Croci, che sceglie Photograph di Ed Sheeran. Due voci riconoscibili e definite, fra le quali non è semplice scegliere, ma probabilmente la versione di Your song di Massimo è destinata davvero a rimanere impressa nella memoria. La coach salentina, però, opta per Joe, lasciando sconcertati un po’ tutti, Massimo compreso, che non ha ben chiare le motivazioni della scelta e ammette candidamente “Non me l’aspettavo”.

Degna di nota è la travolgente Tanya Borgese del Team Carrà, che canta I wish di Stevie Wonder: energia, talento, voce graffiata e sensuale, grande padronanza del palco conquistano tutti, Raffa compresa, che la sceglie per i Live. Il tutto a scapito della brava Katy Desario, che canta In assenza di te di Laura Pausini in modo forse troppo teatrale e poco spontaneo.

La serata si conclude, purtroppo, con un vero colpo di scena (e al cuore): la sfida tra Claudio Cera, che canta Use somebody dei Kings of Lion, e Francesca Basaglia, che canta I kissed a girl di Katy Perry. Claudio, adorato da tutti già dalle scorse puntate grazie al suo viso gioviale e al timbro di voce eccezionale, non delude nemmeno questa volta, offrendo una performance all’altezza delle precedenti. Francesca, nonostante l’impegno, su questo pezzo risulta troppo insicura e non le rende affatto giustizia, sembrando il clone italiano di Britney Spears. Ebbene, tra lo shock generale, Max sceglie di portare avanti Francesca, dicendo che deve ancora trovare la sua strada e che vorrebbe aiutarla in questo percorso. Il più sconvolto è Emis, che gli dice senza mezzi termini “Questa me la devi spiegare”. Claudio, però, fa un’uscita di scena in grande stile, facendo l’in bocca al lupo a Francesca col sorriso sulle labbra. Un sorriso che, mi auguro, lo porterà lontano.

Ecco i talenti che vedremo ai Live la prossima settimana:

#teamdolcenera: Edith Brinca, Giorgia Alò, Joe Croci, Alice Paba.

#teampezzali: I Wolf, Elya, Francesca Basaglia, Davide Carbone.

#teamcarrà: Foxy Ladies, Samuel Pietrasanta, Tanya Borgese, Beatrice Ferrantino.

#teamkilla: Giuliana Ferraz, Charles Kablan, Frances Ascione, Roberta Nasti.

CONDIVIDI
Claudia Assanti
Nata in Calabria, classe '86. Un diploma di Liceo Scientifico che però mi ha portato ad una laurea in Lingue e Letterature straniere. La musica e la letteratura sono sempre state la colonna portante della mia vita in ogni loro sfumatura. Sognatrice ostinata ma realista al punto giusto.