The Voice: seconda (ed ultima) puntata dei Live

101
0

Sono passati due mesi dall’inizio del percorso di The Voice e dei suoi talenti, e siamo ormai giunti alla seconda ed ultima puntata dei Live prima della semifinale del 16 maggio. Ciò che emerge è che i talenti che si erano fatti notare già alle blind non hanno deluso, ma anzi hanno avuto modo di crescere di settimana in settimana.
Anche questa settimana sarà il pubblico da casa a dare il primo verdetto tramite il televoto, mentre in seconda battuta toccherà ai coach scegliere chi portare in semifinale fra i talenti rimasti.

La serata si apre con un bel medley dei ragazzi dei vari team e il premio oscar Giorgio Moroder alla consolle. Una carrellata di successi scritti dallo stesso Moroder, daWhat a feeling di Irene Cara a Call me di Blondie, che fanno ballare tutto lo studio. nel loro team.

Ad iniziare la gara sono i ragazzi del team Carrà ed il primo ad esibirsi è Samuel Pietrasanta, il “ragazzo di strada” che ha tutte le carte in regola per stare su un palco. Intona Una poesia anche per te di Elisa, un brano difficile soprattutto per un uomo, ma che Samuel fa suo e riesce ad emozionare con naturalezza. Altro giovane talento è Beatrice Ferrantino, che dimostra di aver acquisito una buona maturità artistica cantando un brano di Jess Glynne, Take me home. a Chiudere il cerchio del team Carrà ci pensa Tanya Borgese, leggermente sottotono rispetto alle scorse puntate, probabilmente a causa del pezzo non adattissimo a lei. Canta Black horse and the Cherry Tree di KT Tunstall, ed il pubblico decide di premiare lei e la sua energia portandola direttamente in semifinale.

Arriva il momento del team Killa e della classe di Charles Kablan che incanta il pubblico con Writing’s on the wall di Sam Smith. E sarà di nuovo lui a vincere al televoto, a scapito delle brave Roberta Nasti, che canta per la prima volta in inglese scegliendo un pezzo di Pink, Just give me a reason, e Frances Ascione, che intona 50mila lacrime di Nina Zilli.

Il team Dolcenera tira subito fuori il suo asso nella manica, il talento di Alice Paba, che non smette di stupire con il suo carisma e le sue performance sempre diverse. Stavolta si confronta con un pezzo difficilissimo di Bjork, It’s oh so quiet. E il pubblico da casa non può non notarla, e la premia al televoto. Una lotta comunque ardua, perché anche i suoi sfidanti Giorgia Alò, che canta Così celeste di Zucchero, e il “piccolino” Joe Croci, che canta la storica Like a Rolling stone di Bob Dylan, offrono delle buone performance. Ed è qui che a fare la gaffe della settimana non è la coach salentina ma la Raffa Nazionale, che si complimenta con Joe per l’omaggio fatto in occasione dei 35 anni dalla morte di Bob Dylan. Che si confonda con Bob Marley, forse?

Ilarità dopo un leggero imbarazzo in studio e la gara continua con il team Pezzali e gli iWolf, che non smentiscono il fatto di essere probabilmente nati con 30 anni di ritardo. Intonano questa volta un pezzo sempre molto anni ’80, Stella stai di Umberto Tozzi. Il “bello del team” Elya Zambolin sceglie questa volta un gran pezzo degli U2, Beautiful day, non riuscendo però a trasmettere tutta l’energia che il brano richiede. Davide Carbone chiude il tris Pezzali cantando Una lunga storia d’amore di Gino Paoli, ma la sua voce è tutto tranne che pop e risulta troppo spesso fuori contesto ed il televoto premierà nuovamente il giovane Elya.

Guest star della serata  Malika Ayane, sempre impeccabile, che duetta con i ragazzi cantando due dei suoi più grandi successi, Ricomincio da qui e Senza fare sul serio.

Ed ecco che arriva il momento più delicato per i coach, quello del ripescaggio. Inizia Dolcenera, che decide di salvare Joe Croci, dopo un lungo e stucchevole monologo. Max decide di puntare nuovamente sugli iWolf, anche se, ci perdonerà, a noi continua a sfuggire il motivo. Raffaella, con molta difficoltà, sceglie il talento di Samuel Pietrasanta, mentre Emis decide di premiare gli sforzi e la crescita di Frances Ascione.

L’appuntamento con la semifinale di The voice è anticipato a lunedì 16 maggio, ore 21 e 10 su Rai due.

Questi i talenti che vedremo sul palco Lunedì:

#TEAM CARRA’: Tanya Borgese, Samuel Pietrasanta.

#TEAM KILLA: Charles Kablan, Frances Ascione

#TEAM DOLCENERA: Alice Paba, Joe Croci.

#TEAM PEZZALI: Elya, I Wolf.

CONDIVIDI
Claudia Assanti
Nata in Calabria, classe '86. Un diploma di Liceo Scientifico che però mi ha portato ad una laurea in Lingue e Letterature straniere. La musica e la letteratura sono sempre state la colonna portante della mia vita in ogni loro sfumatura. Sognatrice ostinata ma realista al punto giusto.