14 Maggio 1997, esce L.A. Confidential

28
0

Forse il film più bello dell’anno 1997, ebbe nove candidature all’oscar, vincendone solo due: la prima fu per la sceneggiatura non originale, basata sul noir di James Ellroy. Per l’occasione, il semisconosciuto regista Curtis Hanson, sfodera grazie al lavoro sulla fotografia di Dante Spinotti, una straordinaria ricostruzione degli anni’50, dorati e sorridenti ma solo in apparenza: sotto la superficie una Hollywood fatta di prostituzione anche omosessuale, dove per arrivare in cima devi portarti a letto le persone giuste, e tutto un substrato di sciacalli che ne vivono alle spalle (ruffiani, fotografi, giornalisti).

Il secondo oscar arriva per Kim Basinger, bella e brava come non mai: persa dopo i fasti degli anni ’80 (Nove Settimane e Mezzo in Primis), tira fuori una interpretazione complessa e disperata. Peraltro lo stesso regista la rivorrà qualche anno dopo per 8 Miles (con stessi ottimi risultati). Ma bravissimi tutti gli attori: sia i semisconosciuti Russell Crowe e Guy Pearce (le loro carriere decollano dopo questo film), sia i veterani Danny De Vito e Kevin Spacey; e un giovane ma promettente Simon Baker, futuro Mentalista delle serie TV.

Altre ricorrenze

  • 1944, nasce George Lucas, creatore della saga di Star Wars e fondatore della Industrial Light & Magic
  • 1961, nasce Tim Roth, attore di Le Iene e Pulp Fiction
  • 1962, nasce Robert Zemeckis, regista di Ritorno al Futuro e Cast Away
  • 1967, nasce Valeria Marini, attrice di Bambola e Incontri Proibiti
  • 1969, nasce Cate Blanchett, grandissima attrice in Elisabeth I e 2 (2 nomination), 2 oscar per The Aviator e Blue Jasmine
  • 1971, nasce Sofia Coppola, regista di Lost In Translation e Somewhere
  • 1979, nasce Nicoletta Romanoff, attrice di Ricordati di Me e Posti in Piedi in Paradiso
  • 1987, muore Rita Hayworth, divina attrice in Gilda e La Signora di Shanghai
CONDIVIDI
Jacopo Licciardi
Nato a Reggello (FI) nel 1973, laurea in giurisprudenza saggiamente messa in bacheca e praticamente mai utilizzata, si trasferisce a Milano nel Settembre 2001, dopo trascorsi in UK e USA, qualche giorno prima del crollo delle Torri Gemelle (dunque, con alibi). Professionista in ambito Risorse Umane, Coach e Formatore, adora i libri, i fumetti (supereroistici in primis), la storia, i viaggi, i gatti e naturalmente il cinema, soprattutto pop e a stelle e strisce. Nerd a tutti gli effetti.