Gene Simmons e il caso “Prince”

203
0

Quella appena trascorsa è stata una settimana di “botta e risposta” tra Gene Simmons, il bassista dei Kiss, e i fan di Prince.
Tutto è partito lunedì quando il bassista, durante un’intervista per Newsweek, ha dichiarato: «La morte di David Bowie è stata una tragedia, perché si trattava di una vera malattia. Tutte le altre sono state una scelta», e commentando la fine di Prince ha aggiunto: «Sono stati i farmaci a ucciderlo. È stato patetico che si sia ucciso da solo. Lentamente, ma è quello che provocano alcool e droga: una morte lenta». Le dichiarazioni non sono passate inosservate e subito sui social è partito l’attacco da parte dei fan di Prince contro il bassista israeliano.
Poco dopo la dichiarazione è intervenuto Paul Stanley, il chitarrista dei Kiss, che si è dichiarato “imbarazzato” di fronte a quanto detto dal suo compagno e si è scusato pubblicamente per lui.
Alle scuse di Stanley sono seguite quelle di Simmons che tramite il suo profilo twitter ha scritto: «La mia famiglia mi ha ricoperto di insulti per la lingua troppo lunga. Chiedo scusa, è che mi arrabbio sempre molto quando si para di droghe perché conosco da vicino le storie di amici e familiari affetti da dipendenza. Per esperienza so che hanno reso la vita mia e quella di chi sta loro vicino difficile. Non mi sono espresso correttamente in questo caso. Non mi tiro indietro nelle controversie e le critiche negative non mi toccano. Quando so di essere nel giusto vado avanti per la mia strada senza fare passi indietro, ma non è questo il caso, perciò porgo le mie scuse».

A prendere le difese di Simmons anche la moglie, Shannon Tweed Simmons, che tramite twitter ha attaccato Paul Stanley: «Non puoi chiedere scusa a nome di qualcun altro. Non spetta a te decidere», e ancora: «Tutti noi abbiamo i nostri difetti ma i veri amici non dovrebbero incolparli e farti passare i guai. Soprattutto se siete compagni da 40 anni».
Voi da che parte state?

CONDIVIDI
Emanuele Camilli
Nasce a Viterbo nel marzo di un anno dispari. Il primo album che acquista è... Sqérez? dei Lunapop. Il suo sogno? Vedere i fratelli Gallagher ancora una volta insieme su un palco.