Eurovision 2016. Trionfa l’ucraina Jamala

177
0

La serata è stata lunga, ma alla fine ce l’abbiamo fatta: a vincere l’edizione 2016 dell’Eurovision Song Contest è stata l’ucraina Jamala con il pezzo 1944, brano che parla della deportazione dei tatari di Crimea per volere dell’Unione Sovietica di Stalin. Pezzo autobiografico che prende spunto dai racconti della nonna della giovane cantante ucraina.
26 le nazioni in gara, tra cui anche l’Italia, rappresentata da Francesca Michielin con No degree of separation, pezzo presentato a Sanremo e per l’occasione riadattato in inglese. Nella classifica finale, la cantante di Bassano del Grappa si è classificata sedicesima.
A determinare la vittoria della cantante ucraina, televoto e giuria, entrambi con una percentuale del 50%.
L’appuntamento, quindi, è per l’anno prossimo a Kiev.

CONDIVIDI
Laura Berlinghieri
Nata a Venezia, ma vivo a Milano. Classe '93. Diploma al liceo scientifico-linguistico, ultimo anno di Giurisprudenza all'Università di Padova e un Erasmus in Spagna. Tanti interessi: dalla scrittura alla musica, dai viaggi alla politica. Musicista per diletto e aspirante giornalista. Prime collaborazioni con Max/Gazzetta dello Sport, Radio Base di Mestre, Young.it e NonSoloCinema.com. Giornalista pubblicista, da cinque anni inviata alla Mostra del Cinema di Venezia.