The Voice: la semifinale

410
0

Eccoci arrivati alla Semifinale del talent di Rai due che decreterà chi potrà giocarsi il titolo di The voice of Italy 2016. Due i talenti in gara rimasti per ciascun team, e se si pensa che ogni coach aveva a disposizione ben 21 artisti, di strada ne è stata fatta davvero tanta.
La serata si apre con una giovanissima cantautrice inglese, Jasmine Thompson, che duetta con i ragazzi sulla note del suo successo Adore, che a soli 15 anni l’ha portata in vetta alla classifiche di tutto il mondo.
Per questa semifinale, oltre a confrontarsi col televoto come è avvenuto nelle scorse puntate dei Live, i talenti dovranno affrontare una doppia sfida. Prima, come di consueto, canteranno una cover, poi duetteranno con una star della musica italiana. E, bisogna dirlo, non sempre questi duetti sono risultati vincenti ed equilibrati.
Apre la sfida il team Pezzali, che vede Elya Zambolin cantare We are young dei Fun, mentre gli I wolf provano a distaccarsi dal mondo anni ’80 con Eppur mi son scordato di te della Formula 3. Elya risulta sicuramente grintoso e sicuro sul palco, con una bella presenza scenica, mentre gli I wolf non convincono in questo esperimento per dimostrare la loro versatilità.
Il momento dei duetti penalizza ulteriormente gli I wolf, che si confrontano col rap di Rocco Hunt e la sua Nu juorno buono. La carica e la presenza scenica del rapper napoletano offuscano inevitabilmente gli I wolf anche a livello canoro, mentre Elya è in perfetta sintonia nel duetto con Lorenzo Fragola e la sua Luce che entra. Questa volta, ogni coach può intervenire sul televoto, dando 60 punti a chi ritiene sia stato il migliore e 40 all’altro talento. Questi punti si andranno a sommare alla percentuale decretata dal pubblico da casa. Ebbene, Max decide di premiare Elya, che vince per 128 a 72, andando di diritto alla finalissima.
Per il team Carrà, abbiamo due talenti molto diversi ma entrambi validi. Samuel Pietrasanta, il cosiddetto “artista di strada”, e la grintosissima Tanya Borgese. Samuel si confronta con un bel pezzo dei Coldplay, Hymn for the weekend; Tanya, invece, tira fuori tutta la sua sensualità con Do ya think I’am sexy di Rod Stewart. Il duetto è sicuramente a favore di Tanya, accoppiata con Baby K per il tormentone dell’estate 2015 (ma anche 2016) Roma Bangkok, ed è molto a suo agio. Samuel, che duetta con Alessio Bernabei sul successo sanremese Noi siamo infinito, non ha modo di far vedere le sue qualità su un pezzo che non è affatto nelle sue corde. La Raffa premia Tanya, che aveva un solo punto di vantaggio al televoto. Un’amarezza che per Samuel finisce nel momento in cui la sua coach gli offre l’opportunità di coprodurre il suo disco col suo staff. In bocca al lupo, Samuel!
Si rischia di ripetersi, ma quando sale sul palco Alice Paba, si sa già che assisteremo a una magia. La perla del team Dolcenera emoziona tutti con Almeno tu nell’universo. Le cover che sono state fatte di questo brano non si contano, eppure Alice riesce comunque a farla propria, nonostante il paragone con l’immensa Mia Martini non sia semplice da sopportare. Sottotono “il piccolino” Joe Croci, che questa volta non convince con la sua  Stay with me di Sam Smith. Il giovanissimo aspirante cantautore non viene favorito nemmeno dal duetto con Benji e Fede su Tutta d’un fiato, un mondo davvero troppo distante da lui. Bello ed equilibrato il duetto di Alice con Giusy Ferreri e la sua Volevo te.
La coach salentina sceglie di premiare Alice perchè “non le ho mai dato nessun piccolo aiuto”. Ma non si doveva scegliere il migliore? Il televoto premia di un solo punto Joe, ma comunque non basta e Alice passa in finale.
Arriva il momento dell’ultimo team, quello di Emis Killa, che vanta due straordinari talenti: Charles Kablan e Frances Ascione. Charles, con la consueta classe, intona If ain’t got you di Alicia Keys, mentre Frances sceglie un pezzo di Whitney Houston. Entrambi bravissimi e all’altezza della difficoltà dei brani interpretati, ma sono i duetti a fare la differenza. Charles incanta con Annalisa su Una finestra fra le stelle. Preciso ed intonatissimo, regge benissimo tutto il brano cantando nella tonalità originale, stupendo i coach e la stessa Annalisa. Penalizzata Frances, che nel suo duetto con gli Zero Assoluto su Per dimenticare, non riesce a sfoderare tutto il suo talento e le sue capacità vocali, restando quasi “intrappolata” nelle dinamiche del brano. Vince Charles per un punteggio di 126 a 74, grazie anche ai 60 punti assegnati da Emis.
Il quartetto per la finalissima di Lunedì 23 maggio è ormai definito. Il pubblico da casa avrà la possibilità di televotare per l’intera settimana il proprio talento preferito.

Ecco i finalisti:

Charles Kablan (Team Killa)

Alice Paba (team Dolcenera)

Tanya Borgese (team Carrà)

Elya Zambolin (team Pezzali)

CONDIVIDI
Claudia Assanti
Nata in Calabria, classe '86. Un diploma di Liceo Scientifico che però mi ha portato ad una laurea in Lingue e Letterature straniere. La musica e la letteratura sono sempre state la colonna portante della mia vita in ogni loro sfumatura. Sognatrice ostinata ma realista al punto giusto.