1 Giugno 1998, esce The Truman Show

32
0

“buongiorno, e in caso non vi riveda, buon pomeriggio, buona sera e buonanotte!”

Quando Peter Weir, regista degli acclamati L’Attimo Fuggente e Fearless, sceglie Jim Carrey come protagonista della saga dell’assicuratore la cui vita in realtà è uno show a vantaggio dei telespettatori, ha tutta la produzione contro. Comprensibile: non solo Carrey pretese un cachet da 12,5 milioni di dollari, ma prima di allora aveva solo interpretato parti come Ace Ventura, The Mask e Scemo e Più Scemo; e questo film sembrava essere decisamente fuori delle sue corde.

Invece, Weir ha un’intuizione geniale, un po’ come Pasolini scelse Toto’ per alcuni suoi film, e scopre in Carrey delle doti di sensibilità e complessità introspettiva al tempo inaspettate, tanto che The Truman Show deve moltissimo all’attore canadese: l’anno dopo esce Ed TV, praticamente identico, che però passerà inosservato.

E’ anche il film che preconizza, o forse si limita a lanciare, il reality show (Il Grande Fratello esce nel 1999 in Europa, e da lì si aprono le dighe), la spettacolarizzazione della vita quotidiana come celebrazione della normalità (o della banalità, se ne siete detrattori; infine, grazie alla strepitosa interpretazione di un altro grande, Ed Harris, è una fine critica del delirio di onnipotenza dei media, visti come dei che giocano con la vita dei comuni mortali. Finale metafisico come un quadro di Magritte.

Altre ricorrenze

  • 1937, nasce Morgan Freeman, attore di A Spasso con Miss Daisy, Seven e Premio Oscar per Million Dollar Baby
  • 1943, muore Leslie Howard, attore di Via Col Vento, abbattuto in volo dai Nazisti
  • 1944, nasce Robert Powell, il Gesù Cristo di Zeffirelli
  • 1946, nasce Brian Cox, attore de La 25° Ora e Manhunter
  • 1947, nasce Jonathan Pryce, attore di Brazil e La Maledizione della Prima Luna
  • 1966, nasce Teri Polo, attrice di Ti Presento I Miei e The Unsaid
  • 1996, nasce Tom Holland, attore di The Impossibile, e il nuovo Spiderman sullo schermo
CONDIVIDI
Jacopo Licciardi
Nato a Reggello (FI) nel 1973, laurea in giurisprudenza saggiamente messa in bacheca e praticamente mai utilizzata, si trasferisce a Milano nel Settembre 2001, dopo trascorsi in UK e USA, qualche giorno prima del crollo delle Torri Gemelle (dunque, con alibi). Professionista in ambito Risorse Umane, Coach e Formatore, adora i libri, i fumetti (supereroistici in primis), la storia, i viaggi, i gatti e naturalmente il cinema, soprattutto pop e a stelle e strisce. Nerd a tutti gli effetti.