Tra la terra e il cielo. Un Matarazzo ayurvedico

Un melo sull'amore, il destino, le caste e lo sviluppo dell'India

18
0

Tra la terra e il cielo
di Neeraj Ghaywan
con  Richa Chadda, Sanjay Mishra, Vicky Kaushal, Shweta Tripathi, Pankaj Tripathy.
Voto 6 +

Strano inizio. Una giovane coppia di Benares si apparta in un hotel, irrompe la polizia che minaccia scandali:  il giovane si suicida e la polizia ricatta la ragazza minacciando di fare di lei una reietta meretrice e istigatrice al suicidio diffondendo il video della vergogna su Internet. Abbiamo la Ragazza Perduta. Questa sarebbe l’India oggi: la polizia crea falsi colpevoli per denaro. Questo serve a introdurre da che parte verrà il denaro: la Ragazza Perduta è figlia di un ex professore rovinato che vende paccottiglia negli spazi delle cremazioni sulle rive del Gange. In questi spazi si situa anche la storia dI un giovane la cui famiglia per casta deve cremare i cadaveri, ma lui studia da ingegnere per migliorarsi. Coltiva persino una brevissima storia d’amore con una ragazza di casta superiore che un brutto giorno scoprirà proprio sulla pira funebre che lui dovrebbe accendere. Quasi impazzisce di dolore. Abbiamo così l’Ingegnere Disperato. La struttura del Destino porterà queste due anime infelici a incontrarsi: ovvero, era scritto che la Ragazza Perduta dovesse incontrare l’Ingegnere Disperato, in un Altrove (geografico, tranquilli) dove li hanno portati i loro lavori: lei informatica a migliorare la procedure delle biglietterie, lui a migliorare le strade ferrate. Il Lavoro e il Progresso hanno la meglio sulle Caste e attuano il lavoro del Destino. Questo delicato e un po’ meccanico nuovo cinema indiano, che non è parente di quello d’autore come è lontano da quello colorato cantato e danzato di Bollywood, somiglia tanto a un cinema da dopoguerra, di ricostruzione e speranza a partire dalle strutture del melodramma. Per questo, mentre vedevamo il Destino al lavoro pensavamo a un Matarazzo ayurvedico. Da Matarazzo (autore nel dopoguerra di film a base di Ragazze Perdute e Ingegneri Ricostruttori, italiani) e ayurvedico come la medicina indiana.

CONDIVIDI
Marco Bacci
Marco Bacci scrive di cinema, tecnologia e libri. Ogni tanto scrive romanzi. È un ex di molti lavori