Brian May contro Trump: «Non può usare le canzoni dei Queen nei suoi comizi»

1188
0

Brian May ha dimostrato di non aver digerito quanto avvenuto martedì scorso quando, dopo aver vinto le primarie dei Repubblicani per correre alla Casa Bianca, Donald Trump si è presentato a un comizio sulle note di We are the champions, storico brano dei Queen. Iniziativa non autorizzata dai diretti interessati e, in particolare, da Brian May che, in una nota, ha scritto: «Questa non è una dichiarazione ufficiale dei Queen, ma posso confermare che il permesso per utilizzare la canzone non è stato né cercato né dato. Stiamo ragionando su come impedire che venga nuovamente utilizzata. Indipendentemente dalla nostra posizione nei confronti di Trump, siamo sempre stati contro all’uso della musica dei Queen come strumento di propaganda politica».

CONDIVIDI
Laura Berlinghieri
Nata a Venezia, ma vivo a Milano. Classe '93. Diploma al liceo scientifico-linguistico, ultimo anno di Giurisprudenza all'Università di Padova e un Erasmus in Spagna. Tanti interessi: dalla scrittura alla musica, dai viaggi alla politica. Musicista per diletto e aspirante giornalista. Prime collaborazioni con Max/Gazzetta dello Sport, Radio Base di Mestre, Young.it e NonSoloCinema.com. Giornalista pubblicista, da cinque anni inviata alla Mostra del Cinema di Venezia.