Punk in Britain, la mostra per celebrare i 40 anni del punk

147
0

Il termine Punk significava originariamente “da due soldi”; oggi invece è diventato un vero è proprio fenomeno culturale e di costume che descrive un’epoca ma anche un modo di essere, di vestire e di convivere con la storia adattandosi ai tempi e persistendo alle passeggere mode del momento.

La Galleria Carla Sozzani in corso Como a Milano presenta, a 40 anni dalla nascita del Punk, la mostra Punk in Britain. Oltre 90 opere di fotografi professionisti dedicate al fenomeno della moda anni 70 che sconvolse il Regno Unito e Londra in primis, ma che riuscì a scombinare il mondo intero.

Tra gli artisti esposti Sheila Rock, la fotografa che si era trasferita da New York a Londra proprio per documentare il punk; Karen Knorr e Olivier Richon che fotografavano i gruppi e la vita nei nigh club, passando da Covent Garden a Oxford street (il Roxy era uno dei locali prediletti!); Ray Stevenson, che lavorava per la BBC e fotografava regolarmente i Sex Pistols, iconica band che più di ogni altra sapeva raccontare e vivere lo stile punk e che si trova per questo al centro della mostra stessa; Dennis Morris che dei Sex Pistols era il fotografo ufficiale; Jemie Reid, trasgressivo artista fuori dagli schemi che ha curato l’immagine grafica di God Save the Queen, il ritratto della regina “sbarrata” pubblicato prima sul Daily Express e poi sulla copertina da record dell’album dei Sex Pistols che ha venduto oltre 25.000 copie e, the last but not the least, Simon Barker –altrimenti conosciuto come SIX- che ebbe il merito di fotografare tra il 1976 e il 1978 i protagonisti del punk riprendendoli intimamente nelle loro camere da letto e nelle cucine, oppure ai concerti, ottenendo come risultato una sorta di “album di famiglia”…e tutto utilizzando una semplice ed economica macchina fotografica tascabile.

L’inaugurazione della mostra è prevista per domani, sabato 11 giugno 2016, dalle ore 15.00 alle ore 20.00. La mostra sarà visitabile poi da domenica 12 giugno a domenica 28 agosto 2016 tutti i giorni dalle 10.30 alle 19.30; mercoledì e giovedì dalle 10.30 alle 21.00.

CONDIVIDI
Maria Francesca Amodeo
Classe 1991, calabrese, testarda e abitudinaria. Diplomata al Classico, oggi sono una studentessa di Giurisprudenza presso l'Università di Salerno che spera, un giorno, di far diventare l'amore per la penna il suo mestiere. Amo il mare - soprattutto quello di casa mia - e vivo spesso con la valigia tra le mani perché mi piace viaggiare e scoprire posti nuovi. Le grandi passioni della mia vita però sono soprattutto tre: la politica, la scrittura e Luciano Ligabue. Ho così tanti sogni nel cassetto che non so più dove mettere i vestiti!