Eric Clapton e la sua rinascita: “Ho avuto un’altra possibiltà”

332
0

Non sono stati anni facili, gli ultimi, per Eric Clapton. Il talentuoso chitarrista, infatti, ai microfoni di Classic Rock ha dichiarato di aver più volte rischiato la vita a causa di seri problemi di salute, alcuni dei quali dovuti alla sua dipendenza dall’alcool.
Alcune settimane fa, “Slowhand” aveva confessato che il suo album I still do, uscito lo scorso 20 maggio, avrebbe potuto addirittura essere l’ultimo. E i chiarimenti arrivano proprio nell’intervista a Classic Rock:

“Ho avuto un sacco di dolori nel corso dell’ultimo anno. E’ tutto iniziato con il mal di schiena che si è trasformato in quella che viene chiamata neuropatia periferica. Ti sembra di avere scariche elettriche che vanno giù per la gamba. E’ dura suonare la chitarra e devo fare i conti col fatto che non migliorerà.”

Anni complicati, quindi, anche dal punto di visto artistico. Ricordiamo, inoltre, che nel 2013 Clapton era stato costretto ad annullare alcuni concerti a causa di un grave dolore alla schiena, che lo aveva perfino indotto a pensare che sarebbe stato meglio chiudere la sua carriera per quanto riguardava l’aspetto live. Ma ci sono stati anche momenti peggiori, come racconta lui stesso:

“C’è stata una volta che mi stavano portando in ospedale a St Paul (Minnesota) e, a quanto pare, stavo morendo. Avevo tre ulcere e una di questa stava sanguinando. Bevevo tre bottiglie di Brandy e prendevo manciate di codeina, ero vicino alla fine.”

Problemi, conseguenza di una gioventù segnata dalla sregolatezza, e Clapton non fatica ad ammettere i suoi errori e la sua immensa fortuna ad essere sopravvissuto a se stesso, fino a una rinascita sotto ogni punto di vista:

“Ho recuperato dall’alcolismo e dalla tossicodipendenza, considero una grande fortuna essere vivo. Avrei potuto tirare le cuoia molto tempo fa. per qualche ragione sono stato strappato dalle fauci dell’inferno e ho avuto un’altra possibilità”.

CONDIVIDI
Claudia Assanti
Nata in Calabria, classe '86. Un diploma di Liceo Scientifico che però mi ha portato ad una laurea in Lingue e Letterature straniere. La musica e la letteratura sono sempre state la colonna portante della mia vita in ogni loro sfumatura. Sognatrice ostinata ma realista al punto giusto.