Lunedì 13 giugno

94
0

Si spegneva 37 anni fa il “maestro della voce” Demetrio Stratos. Nato ad Alessandria d’Egitto, ma da genitori greci, il 22 aprile 1945, Efstràtios Dimitrìu (questo il suo vero nome) arrivò in Italia appena diciassettenne per studiare architettura. Ma la sua vera passione era la musica. Dal 1966 al 1970 è stato il cantante dei Ribelli, con i quali ha inciso nel 1967 la mitica Pugni chiusi. La seconda fase della sua carriera ebbe inizio nel 1972 quando fondò gli Area: lasciò la band sei anni più tardi, per dedicarsi prevalentemente alla ricerca vocale. Purtroppo però il suo tempo era ormai alla fine. Nel 1979 fu infatti colpito da una gravissima forma di anemia aplastica: andò a curarsi a New York, dove morì il 13 giugno dello stesso anno. Aveva 34 anni. A Demetrio Stratos è dedicata la canzone Maestro della voce incisa dalla PFM nel 1980.

Gli altri fatti del giorno:
1943: nasce il cantante Gepy & Gepy
1957: nasce il cantante Michele Zarrillo
1968: nasce il cantante David Gray
1969: nasce Søren Rasted, già batterista e chitarrista degli Aqua
1976: nasce Jason “J” Brown, già cantante dei Five
1986: muore il clarinettista, compositore e direttore d’orchestra Benny Goodman
2005: Michael Jackson viene assolto dalle accuse di abusi sessuali su minori

CONDIVIDI
Marco Pagliettini
Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran e il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 curo il blog Atuttovasco.