Brexit. Le reazioni dei vip su Twitter

140
0

Un risultato che ha spiazzato tutti: questa mattina tutti noi ci siamo svegliati venendo a sapere che la Gran Bretagna ha votato per il leave. Questo cosa significa? Almeno due anni (ma potrebbero essere molti di più) di trattative per l’uscita dall’Unione Europea di uno dei Paesi più influenti del mondo. Con tutta una serie di conseguenze (le prime, sui mercati, iniziate da settimane) su scala mondiale.
Ma su Spettakolo! non ci occupiamo né di politica, né di economia. Ci occupiamo di musica, di cinema e di letteratura.
Vediamo quindi quali sono state le reazioni sui social network di cantanti, attori e scrittori dopo il risultato di questa mattina.

Ellie Goulding: «Credo seriamente che sia una delle cose peggiori mai accadute nella mia vita. Questa mattina ho provato un sentimento di paura che non avevo mai sperimentato prima»

J.K. Rowling (autrice della saga di Harry Potter): «Mai come in questo momento ho desiderato la magia»

James Corden: «Non riesco a non pensare a quello che sta accadendo in Gran Bretagna. Sono così dispiaciuto per i giovani britannici. Credo che siate stati sconfitti oggi»

Frankie Boyle: «Bisogna accettare il risultato e andare avanti. Possibilmente in un altro paese»

Sam Clemmett: «No. No no no, surely not?»

Gary Lineker: «Ci si allontana per un paio d’ore e guarda che succede. Dove siamo andati, cosa abbiamo fatto?»

Sinead O’Connor: «Da oggi l’Irlanda non è più di proprietà britannica»

Niall Horan (One Direction): «E’ un giorno triste. L’impatto economico che questa scelta avrà farà rimpiangere ai sostenitori del Leave il loro voto»

Lily Allen: «Siamo veramente fottuti»

CONDIVIDI
Laura Berlinghieri
Nata a Venezia, ma vivo a Milano. Classe '93. Diploma al liceo scientifico-linguistico, ultimo anno di Giurisprudenza all'Università di Padova e un Erasmus in Spagna. Tanti interessi: dalla scrittura alla musica, dai viaggi alla politica. Musicista per diletto e aspirante giornalista. Prime collaborazioni con Max/Gazzetta dello Sport, Radio Base di Mestre, Young.it e NonSoloCinema.com. Giornalista pubblicista, da cinque anni inviata alla Mostra del Cinema di Venezia.