We’re all somebody from somewhere. Il nuovo disco di Steven Tyler

138
0

Uscirà il 15 luglio We’re all somebody from somewhere, primo disco da solista di Steven Tyler.
L’album, che si compone di 13 tracce, è stato coprodotto dallo stesso Tyler insieme a T Bone Burnett, Dann Huff, Marti Frederiksen e Jaren Johnston e vede il frontman degli Aerosmith mettersi alla prova con un genere a lui generalmente alieno: il country.
1Il disco è nato ed è stato registrato a Nashville: «Sono andato apposta a Nashville questa primavera per lavorare su questo progetto, ho scritto qualche canzone da urlo insieme con alcuni dei migliori autori del luogo, e ora siamo pronti a condividere il tutto con il mondo, il 15 luglio», ha dichiarato Steven Tyler, aggiungendo: «Country music is the new Rock ‘n Roll. Non si tratta solo di case con portico, cani, e sfilarsi gli stivaletti. È una realtà. E non c’è nulla di più reale del capire che We’re all just somebody from somewhere».
L’uscita del disco sarà seguita da un tour americano, Steve Tyler’s out on a limb, durante il quale il cantante si esibirà per 19 date con la sua storica band, i Loving Mary, alternando i pezzi del nuovo album ai grandi classici della band che l’hanno reso famoso.

Per concludere, ecco un’esibizione di We’re all somebody from somewhere, title-track del disco

CONDIVIDI
Laura Berlinghieri
Nata a Venezia, ma vivo a Milano. Classe '93. Diploma al liceo scientifico-linguistico, ultimo anno di Giurisprudenza all'Università di Padova e un Erasmus in Spagna. Tanti interessi: dalla scrittura alla musica, dai viaggi alla politica. Musicista per diletto e aspirante giornalista. Prime collaborazioni con Max/Gazzetta dello Sport, Radio Base di Mestre, Young.it e NonSoloCinema.com. Giornalista pubblicista, da cinque anni inviata alla Mostra del Cinema di Venezia.