A Cristina Donà il Premio Bindi alla carriera

65
0

Martedì 5 luglio a Santa Margherita Ligure si svolgerà la finale del Premio Bindi, concorso riservato ai cantautori: l’edizione 2016 sarà dedicata a Giorgio Calabrese, per anni direttore artistico e poi presidente di giuria del festival, scomparso recentemente.

Giunto alla dodicesima edizione, assegnerà, oltre al Premio per la canzone d’autore, anche la prima Targa “Premio Bindi alla Carriera”, che andrà a Cristina Donà.

Come ogni anno, una commissione composta da esperti e addetti ai lavori ha scelto i sei finalisti: tra le duecentosettanta proposte pervenute, sono stati individuati Ilaria D’Amore, Figurelle Orkestar, Andrea Grossi, Inigo, Luce e Mirkoeilcane.

Caratteristica fondamentale del Premio Bindi è quella di non premiare una singola canzone ma l’artista nel suo complesso. Infatti ogni finalista, il 5 luglio prossimo, si esibirà prima di pomeriggio proponendo due propri brani. Poi in serata, sul palco dell’anfiteatro Bindi, proporrà una cover di un cantautore italiano e un proprio brano scelto dalla commissione selezionatrice. A giudicare i concorrenti sarà come sempre una giuria di qualità composti da giornalisti e addetti ai lavori.

I sei finalisti saranno accompagnati da due ospiti al femminile: una rivelazione dello scorso anno, la giovane cantautrice e arpista Cecilia, e la già citata Cristina Donà, che il prossimo anno toccherà il traguardo dei vent’anni di musica e alla quale, come detto, verrà consegnata la Targa “Premio Bindi alla Carriera”.

Enrica Corsi, ideatrice della manifestazione, ha scelto di consegnare questo riconoscimento a Cristina Donà per la sua predilezione per la qualità e per i contenuti, per una cifra stilistica che si concentra sulla sostanza e sulla forza di parole e musica. Una cantautrice che può essere considerata l’emblema della canzone d’autore al femminile. Sempre in grado di rinnovarsi, Cristina è divenuta prima punto di riferimento, poi figura ispiratrice per le nuove generazioni di musicisti italiani.

Anche quest’anno il Premio Bindi si svilupperà su tre giornate. Infatti la serata del 5 luglio sarà preceduta, lunedì 4, da “Premio Bindi Plays in the city”, l’ormai consueta vetrina musicale per i nuovi talenti e per la promozione di progetti di qualità. Mercoledì 6 il festival si chiuderà al pomeriggio con il consueto happening dedicato a presentazioni e showcase e in serata con il “Bindi special project 2016” dal titolo Incursioni sonore, una serata di stili e generi musicali differenti a confronto. Condurrà Antonio Silva, storico presentatore del Premio Tenco, a cui nel pomeriggio verrà consegnato il “Premio Artigianato della canzone”, assegnato da anni a personaggi che danno un importante contributo alla canzone d’autore.

CONDIVIDI
Redazione
Spettakolo! nasce nel 2015 e si occupa di cinema, musica, travel, hi-tech. Alla Redazione di Spettakolo! collaborano varie figure del mondo del giornalismo (e non) desiderose di raccontare tutto ciò che per loro è "spettacolo" (appunto).