Nesli: scheggia impazzita nella vita e nella musica (Intervista)

KIll Karma è il nuovo album di Nesli, secondo capitolo della trilogia dopo Andrà Tutto Bene. Un disco che infrange la logica dei precedenti e che prova a sovvertire le regole, in attesa del capitolo conclusivo in programma per il 2017.

366
0
nesli-schizofrenico-vita-parole-intervista

Non si ferma un attimo Nesli, che torna sul mercato con Kill Karma, a un anno di stanza da Andrà tutto bene (primo capitolo della trilogia) e a una manciata di mesi dal libro autobiografico con titolo omonimo. E’ questo l’album, che più di tutti, segna il cambiamento; continua sulla scia dei precedenti dischi ma non rimane intrappolato in alcuna logica, perchè adesso non c’è più bisogno di dare dimostrazioni, il passato è lontano e la nuova strada è chiaramente delineata. Un pensiero articolato si nasconde dietro a Kill Karma, che per la prima volta prova ad andare oltre, ad eliminare, quel Bene Genera Bene, che tanto ha contraddistinto il cantautore fin qui. Nesli torna a comporre seguendo i suoi pensieri, le sue emozioni, e produce un album contaminato solo da se stesso e dal flusso della sua vita. «Ci ho messo tutte le cose che ho assorbito fin qui», dice.
Lo incontro a poche ore dall’uscita del nuovo album, mi racconta cos’è per lui Kill Karma, come è arrivato qui e il passaggio obbligato di Andrà Tutto Bene, il Sanremo che avrebbe voluto diverso e di come ogni volta si sia messo in gioco, lasciando momenti vincenti per sentieri incerti.

Riprese di Piero Vitti

Queste le date dell’instore tour:
2 luglio Centro Commerciale Porto degli Ulivi – Rizziconi
3 luglio – Centro Commerciale Fonti del Corallo – Livorno
4 luglio – Centro Commerciale Tiburtina – Roma
5 luglio – Mondadori – Napoli
6 luglio – Feltrinelli – Lecce
7 luglio – Mondadori – Foggia
8 luglio- Mondadori – Pescara
10 luglio – Mondadori – Brescia
11 luglio – Mondadori – Torino
12 luglio ore 15.00 – Mondaodri – Padova
12 luglio ore 18.00 – Centro Commerciale Nave De Vero – Venezia
13 luglio – Mondadori – Genova
14 luglio ore 14.00 – Galleria del Disco – Firenze
14 luglio ore 18.30 – Mondadori – Bologna

CONDIVIDI
Matilde Ferrero
Vent'anni e un corso di studi a Milano. Soffro di Londonite da quando ho passato tre mesi nella capitale britannica e poi ho dovuto lasciarla. Una volta ho incontrato Paul McCartney, ma non l’ho riconosciuto.