I Red Hot Chili Peppers scambiati per i Metallica

624
0

I Red Hot Chili Peppers scambiati dalla polizia di frontiera per i Metallica: è successo sabato scorso in un aeroporto della Bielorussia. La band californiana una volta atterrata è stata invitata a firmare alcuni autografi su delle cartoline raffiguranti il gruppo metal capitanato da James Hetfield.
A raccontare il divertente episodio è stato Michael Peter Balzary, il bassista della band, tramite il suo profilo Instagram: “Siamo stati chiamati in un ufficio doganale in un aeroporto in Bielorussia e ci è stato chiesto di firmare dei CD e delle foto dei Metallica. Abbiamo cercato di spiegare che noi non eravamo i Metallica ma loro hanno insistito che firmassimo comunque. Loro avevano il potere. Io amo i Metallica ma non sono Robert Trujillo“.

CONDIVIDI
Emanuele Camilli
Nasce a Viterbo nel marzo di un anno dispari. Il primo album che acquista è... Sqérez? dei Lunapop. Il suo sogno? Vedere i fratelli Gallagher ancora una volta insieme su un palco.