Lunedì 25 luglio

49
0

Era il 25 luglio del 1966, esattamente 50 anni fa, quando le Supremes pubblicavano come singolo uno dei loro maggiori successi: You can’t hurry love. La canzone fu il secondo singolo estratto da The Supremes a’ go-go: arrivò al primo posto delle classifiche americane, al terzo di quelle inglesi ed entrò nella Rock and Roll of Fame. Le Supremes incisero la canzone anche in italiano con il titolo di L’amore verrà. La versione italiana del pezzo nel 2009 è stata riproposta anche da Nina Zilli. La cover più celebre resta però quella incisa nel 1982 da Phil Collins.

Gli altri fatti del giorno:
1909: nasce il direttore d’orchestra Gianandrea Gavazzeni
1946: il cantante Dean Martin e l’attore Jerry Lewis si esibiscono per la prima volta in coppia
1946: nasce la cantante Rita Marley, già moglie di Bob Marley
1951: nasce Verdine White, bassista degli Earth Wind & Fire
1955: nasce la modella Iman, moglie di David Bowie
1958: nasce Thurston Moore, chitarrista dei Sonic Youth
1965: nasce il musicista e produttore Roberto Vernetti
1988: nasce il rapper MadMan
2004: muore il musicista Totò Savio

CONDIVIDI
Marco Pagliettini
Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran e il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 curo il blog Atuttovasco.