Axl Rose è l’artista del mese di agosto su Spettakolo

926
0

Spettakolo.it per il mese di agosto ha deciso di nominare come “artista del mese” Axl Rose, frontman dei Guns N’Roses (…e da qualche mese degli AC/DC).

William Bruce Rose Jr, nato a Lafayette nel 1962, si è sempre distinto per la sua straordinaria vocalità (5 ottave, che dal vivo diventano 3 e mezzo) e l’attitudine da leone da palco. Dotato di indiscusso carisma, ha rivoluzionato l’heavy metal e l’hard rock sin dagli esordi all’inizio dal 1983. Il suo obiettivo era fondere insieme il punk e l’heavy metal, che caratterizzavano la Los Angeles degli anni 80. Segnato da un’infanzia complessa ( il suo padre biologico di origine scozzese lasciò la moglie, una ragazzina 18enne di origine tedesche, dopo averla rapita e violentata, quando Axl aveva soltanto 2 anni, un padrino che gli ha imposto una dura educazione cristiano cattolica), in cui non sono mancate violenze di vario genere da parte del padrino Stephen Bailey, il giovane Axl fu preso varie volte di mira dalla polizia locale. A soli 17 anni cambia il suo cognome da Bailey a Rose, dopo aver scoperto l’identità del suo vero padre, e lascia casa sua per andare a Los Angeles dove ritrova i suoi amici di infanzia Vito Carels e Jeff Isbell e intraprendere la strada del rock. Dopo varie crisi, cambi di formazione e molti anni in cui le loro strade si erano divise, a gennaio 2016 i Guns’N Roses tornano nella formazione probabilmente più amata, composta dallo stesso Axl, Slash e Duff McKagan.
Axl non manca sicuramente di colpi di testa, genio e sregolatezza, e combatte dall’età di 26 anni con un disturbo bipolare, per il quale ha attuato la terapia al litio, mentre adesso preferisce la medicina omeopatica.
I problemi personali e di salute non gli hanno impedito di intraprendere una carriera ricca di soddisfazioni, ma anzi, probabilmente è riuscito a farne un punto di forza.

CONDIVIDI
Redazione
Spettakolo! nasce nel 2015 e si occupa di cinema, musica, travel, hi-tech. Alla Redazione di Spettakolo! collaborano varie figure del mondo del giornalismo (e non) desiderose di raccontare tutto ciò che per loro è "spettacolo" (appunto).