Sabato 6 agosto

45
0

Si spegneva 22 anni fa Domenico Modugno, mister Volare. In piena estate l’Italia perdeva così un pezzo della propria storia popolare, uno dei cantanti più rappresentativi della seconda metà del ventesimo secolo. Nato a Polignano a Mare, in provincia di Bari, il 9 gennaio 1928, Modugno ha cambiato per sempre la musica italiana cantando Nel blu dipinto di blu al Festival di Sanremo del 1958 in coppia con Johnny Dorelli. Lo stesso anno vinse anche tre Grammy, primo italiano (e per molti anni anche unico) ad aggiudicarsi il prestigioso riconoscimento. Modugno ha complessivamente vinto quattro volte Sanremo, ma è stato anche apprezzato attore di cinema e teatro e conduttore televisivo. Nel 1984 fu colpito da un ictus mentre registrava un programma per Canale 5. Rimase parzialmente paralizzato, ma non cessò per questo la sua attività artistica. Anzi, a questa affiancò anche l’impegno politico, culminato nel 1987 nell’elezione a deputato nelle fila del Partito Radicale. Morì per un infarto il 6 agosto 1994 a Lampedusa. Aveva 66 anni.

Gli altri fatti del giorno:
1952: nasce Vinnie Vincent, già chitarrista dei Kiss
1966: nasce Alberto Morselli, già cantante dei Modena City Ramblers
1972: nasce Geri Halliwell, cantante delle Spice Girls
1973: Stevie Wonder è vittima di un grave incidente stradale nel Nord Carolina e resta alcuni giorni in coma
2004: muore il cantante Rick James
2009: muore il cantante Willy DeVille

CONDIVIDI
Marco Pagliettini
Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran e il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 curo il blog Atuttovasco.