Giovedì 18 agosto

334
0

E’ la mattina del 18 agosto 1969, esattamente 47 anni fa, quando Jimi Hendrix sale sul palco del Festival di Woodstock e regala ai 200 mila ancora presenti un’esibizione destinata a rimanere nella storia. Il chitarrista aveva esplicitamente chiesto di essere l’ultimo a suonare. Quello che non poteva prevedere era il temporale che il giorno prima aveva fatto slittare il programma del concerto di parecchie ore. Così Hendrix invece di salire sul palco a mezzanotte, come da accordi, si ritrovò ad esibirsi alle 9 del mattino. Suonò per circa due ore, uno dei concerti più lunghi della sua carriera: nella memoria collettiva, di quella esibizione, resta in particolare la sua versione di The star-Splanged Banner, l’inno americano riveduto e corretto dal suono della sua sola chitarra. Un momento indimenticabile.

Gli altri fatti del giorno:
1936: nasce la cantante Daisy Lumini
1945
: nasce la cantante Sarah Dash
1968: nasce il cantante Daniele Silvestri
1969: nasce il rapper Everlast
1977: nasce Régine Chassagne, cantante e musicista degli Arcade Fire
1983: nasce il cantante Mika
1993: muore la cantante Daisy Lumini

CONDIVIDI
Marco Pagliettini
Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran e il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 curo il blog Atuttovasco.