28 Agosto 1991, esce The Commitments

29
0

 “non capite? Gli Irlandesi sono i Neri d’Europa, i Dublinesi sono i Neri di Irlanda, e quelli che abitano a Nord del Liffey sono I Neri di Dublino”

Terzo film musicale del regista inglese Alan Parker, dopo Saranno Famosi del 1980 e Pink Floyd The Wall (1982), al quale seguirà Evita (1996), ma ci sentiamo di dire il più riuscito dei 4 (nonché di tutti gli anni ’90)

Riuscito innanzitutto perché basato su un ottimo libro di Roddy Doyle, scrittore di Dublino che con la sua trilogia di Barrytown (gli altri due sono The Snapper e The Van, entrambi poi portati sul grande schermo), ci illustra una working class irlandese sboccatissima, scorrettissima, ma anche umana e ricca di voglia di vivere come poche altre. Film che racconta di una improbabile band soul che durerà lo spazio di un concerto, è anche l’occasione per sentire della gran bella musica di Wilson Pickett, Otis Redding, Mack Rice, spesso dimenticata.

Ma riuscito anche davvero grazie ai protagonisti (in testa il protagonista Robert Arkins, che però non perseguirà la carriera), che contribuiscono in maniera fondamentale alla riuscita di un film così corale. Del resto, le selezioni che svolse Parker per selezionare i membri della band in una città come Dublino furono un boom: ai provini si presentarono migliaia di aspiranti attori e, comunque, moltissimi di questi furono comunque inclusi almeno come comparse in alcune scene. E Andrew Strong, cantante principale della band, era semplicemente andato ad accompagnare il padre: a nemmeno 17 anni, ebbe la parte!

Altre ricorrenze

  • 1962, nasce David Fincher, regista di Fight Club e The Social Network
  • 1969, nasce Jack Black, attore di School of Rock e Alta Fedeltà
  • 1969, nasce Jason Priestley, al cinema con Amore e Morte A Long Island, in TV con Beverly Hills 90210
  • 1986, nasce Armie Hammer, attore di The Lone Ranger e J. Edgar
  • 1987, muore John Huston, regista di La Regina D’Africa, La Bibbia, Moby Dick. 10 nomination all’Oscar, 1 vittoria
CONDIVIDI
Jacopo Licciardi
Nato a Reggello (FI) nel 1973, laurea in giurisprudenza saggiamente messa in bacheca e praticamente mai utilizzata, si trasferisce a Milano nel Settembre 2001, dopo trascorsi in UK e USA, qualche giorno prima del crollo delle Torri Gemelle (dunque, con alibi). Professionista in ambito Risorse Umane, Coach e Formatore, adora i libri, i fumetti (supereroistici in primis), la storia, i viaggi, i gatti e naturalmente il cinema, soprattutto pop e a stelle e strisce. Nerd a tutti gli effetti.