“Pink Floyd – Their mortail remains”: la mostra a Londra

377
0

Si è conclusa da poco, di fronte al Victoria and Albert museum di Londra, la presentazione della mostra The Pink Floyd Exibition – Their mortal remains, che sarà inaugurata nella prossima primavera.
Ad annunciare l’evento due ospiti d’eccezione: Nick Mason, batterista e fondatore della band, e… Algie!
Il famoso maiale volante immortalato nella copertina di Animals, infatti, è stato fatto volare di nuovo sui cieli londinesi, questa volta sopra il museo, per pubblicizzare l’iniziativa.Algie Victoria and Albert museum
Finalmente un annuncio ufficiale per questa mostra, che ha avuto un parto più che travagliato.
Doveva essere infatti inaugurata in prima mondiale due anni fa alla Fabbrica del Vapore di Milano, e furono anche messi in vendita biglietti e pacchetti speciali, salvo poi essere cancellata, fino alla causa intentata dalla band inglese al promotore italiano della mostra per inadempienze contrattuali.
Adesso però la mostra si farà, e nel suo habitat più naturale, ovvero l’Inghilterra.
Quasi 50 anni dopo la pubblicazione del primo singolo e dopo oltre 200 milioni di dischi venduti, il V&A museum, in collaborazione con la band, propone finalmente la prima grande retrospettiva sul gruppo che ha cambiato la storia della musica rock.
Questa grande retrospettiva internazionale, curata dal V&A con Aubrey ‘Po’ Powell di Hipgnosis e Paula Stainton, e progettato da Stufish, conterrà oltre 350 oggetti presi dagli archivi della band.
I curatori della mostra hanno lavorato a stretto contatto con Roger Waters, David Gilmour e Nick Mason riguardo i contenuti, che ripercorreranno tutti i 50 di storia della band, e vedranno anche ricostruzioni di palchi o delle loro leggendarie copertine degli album, come The dark side of the moon, The wall e The division bell. Alcuni degli oggetti della mostra saranno esposti al publico per la prima volta, e presentati insieme ad altro materiale proveniente dalla collezione del museo.

La mostra aprirà i battenti il 17 maggio per 20 settimane, fino al 30 ottobre 2017.
I biglietti costeranno 20 sterline per gli ingressi infrasettimanali e 24 sterline per il sabato e la domenica.
Tutte le informazioni e l’acquisto dei biglietti sono disponibili qui.

CONDIVIDI
Andrea Giovannetti
Nato a Roma nel 1984, ma vivo a Venezia per lavoro. Musicista e cantante per passione e per diletto, completamente autodidatta, mi rilasso suonando la chitarra e la batteria. Nel tempo libero ascolto tanta musica e cerco di vedere quanti più concerti possibili, perchè sono convinto che la musica dal vivo abbia tutto un altro sapore. Mi piace viaggiare, e per dirla con le parole di Nietzsche (che dice? boh!): "Senza musica la vita sarebbe un errore".