6 Settembre 2010, esce Il Discorso Del Re

25
0

Il terzo film di Tom Hooper, che giusto un anno prima di questo aveva sfornato un gioiellino (Il Maledetto United) sfortunatamente passato inosservato. Il Discorso del re, basato sulla vera storia di un Re balbuziente che doveva motivare la sua nazione all’entrata della più terribile Guerra della Storia, è uno di quei rari film, che non esitiamo a definire perfetti, uno dei migliori (se non il migliore) degli ultimi 20 anni, Oscar cristallino come miglior Film nel 2011.

Certo la storia del Re che non sarebbe dovuto essere Re (il fratello Edward abdicò per sposare una non nobile – storia peraltro raccontata qualche anno dopo in W.E. – Wally e Edward, diretto niente poco di meno che da Madonna) e che si trovò a conquistare i propri limiti ancor prima che i nemici della propria nazione, era un’occasione splendida. Ma il resto, a partire dalle ambientazioni anni ’40 veramente accurate, una fotografia straordinaria e la scelte delle musiche mai così azzeccate dai tempi di Stanley Kubrick, è tutta farina del sacco di Hooper (quest’anno al cinema con The Danish Girl, buono, ma non ottimo).

Così come le interpretazioni dei protagonisti: un Colin Firth, attore di talento ma mai pienamente sfruttato fino a questo momento (e che era la seconda scelta del film, la prima essendo Paul Bettany che diede forfait qualche mese prima) e che vince meritatamente l’Oscar; Geoffrey Rush, attore monumentale su ogni suo lavoro (e che impiegò mesi per leggere la sceneggiatura, letteralmente implorato dalla produzione); e Helena Bonham Carter nella parte della regina Elisabetta (peraltro, pubblicamente elogiata dall’attuale regina d’Inghilterra per l’accuratezza della sua performance). Alla fine, 13 Nomination, solo 4 vittorie, fin troppo poche per questo capolavoro.

Altre ricorrenze

  • 1944, esce La Fiamma del Peccato di Billy Wilder, il primo noir del maestro della commedia di orgini austriache
  • 1964, nasce Rosie Perez, attrice di Fearless e The View
  • 1972, nasce Eugene Hutz, cantante dei Gogol Bordello e attore in Ogni Cosa è Illuminata e Sacro e Profano
  • 1972, nasce Idris Elba, attore di Thor e Pacific Rim
  • 1984, esce Amadeus, di Milos Forman, biografia del grande musicista viennese. 8 Oscar vinti nel 1985
  • 1994, muore James Clavell, scrittore (La Grande Fuga, La Mosca -quella originale) e regista (La Scuola della Violenza)
  • 1998, muore Akira Kurosawa, regista de i Sette Samurai e Rashomon
  • 2009, esce Capitalism: A Love Story di Michael Moore, denuncia del crollo dell’economia USA sotto George W. Bush
CONDIVIDI
Jacopo Licciardi
Nato a Reggello (FI) nel 1973, laurea in giurisprudenza saggiamente messa in bacheca e praticamente mai utilizzata, si trasferisce a Milano nel Settembre 2001, dopo trascorsi in UK e USA, qualche giorno prima del crollo delle Torri Gemelle (dunque, con alibi). Professionista in ambito Risorse Umane, Coach e Formatore, adora i libri, i fumetti (supereroistici in primis), la storia, i viaggi, i gatti e naturalmente il cinema, soprattutto pop e a stelle e strisce. Nerd a tutti gli effetti.