Un disco strumentale per Paolo Conte

469
0
Un-nuovo-disco-paolo-conte

A quasi ottant’anni e a due anni di distanza dall’ultimo album Snob, il cantautore astigiano ha ancora voglia di musica. Si intitola Amazing game il primo disco strumentale della sua carriera, in uscita in tutto il mondo il 14 ottobre prossimo (Decca/Universal).
Alla realizzazione del nuovo lavoro hanno collaborato Lucio Caliendo (bassoon), Claudio Chiara (alto sax), Daniele Dall’Omo (guitar), Daniele Di Gregorio (drums – percussions – vibes), Massimo Pitzianti (accordeon – bandoneon – clarinet – baritone sax), Piergiorgio Rosso (violin), Jino Touche (double bass – guitar), Luca Velotti (soprano sax), Luciano Girardengo (cello), Maurizio Bellati (french horn), Alberto Mandarini (trumpet), Jimmy Villotti (electric guitar), Claudio Dadone (guitar – accordeon), Piero Conti (drums) e Ginger Brew (cori).
Un progetto che incurioscisce, di cui probabilmente potremmo sentire alcuni brani live già durante il breve tour autunnale, queste le date:
22 ottobre – Auditorium della Conciliazione – Roma
29 ottobre – Pala Banco – Brescia
11 novembre e 12 novembre – Teatro degli Arcimboldi – Milano
12 dicembre – Teatro Regio – Torino
25 febbraio – Elbphilarmonie – Amburgo

CONDIVIDI
Matilde Ferrero
Vent'anni e un corso di studi a Milano. Soffro di Londonite da quando ho passato tre mesi nella capitale britannica e poi ho dovuto lasciarla. Una volta ho incontrato Paul McCartney, ma non l’ho riconosciuto.