13 Settembre 2001, esce “A torto o a ragione”

14
0

A Torto o a Ragione di Istvan Szabo compone con Amen. di Costa Gavras e Copenhagen di Howard Davies (ma basato sull’incredibile piece teatrale di Michael Frayn) un trittico di film di tre registi diversi ( e tutti curiosamente usciti tra il 2001 ed il 2002… a proposito di Zeitgeist!) che esaminano la responsabilità di chi doveva e poteva guidare gli altri ad opporsi ad uno dei peggiori regimi politici di tutti i tempi. Qui si parla di artisti (più esattamente del direttore di orchestra Wilhelm Furtwangler), Frayn di scienziati durante le ricerche sugli ordigni nucleari; Costa Gavras della Chiesa Cattolica e le proprie scelte  sulle persecuzioni anti-semite.

Tante le domande che solleva il film. Chi ha del talento o della vocazione ha il compito di risvegliare E guidare le masse contro il regime? O e immerso nel proprio tempo e ha la mera responsabilità di essere intellettualmente onesto? E non è forse la storia dei vincitori a determinare quale sia il regime da abbattere? Si può fare la cosa giusta dalla parte sbagliata e la cosa sbagliata dalla parte giusta?

A rendere memorabile e significativo il film, il confronto tra uno Stellan Skarsgaard/Furtwangler attonito, altero, presuntuoso, nobile, idealista, ma anche soggetto a pregiudizi e peccati come ogni essere umano, ed infine umiliato; e un Harvey Keitel (Arnold, il persecutore USA di Furtwangler), sgradevole  e rozzo, ma portatore di verità, mediocre massacratore di semidei di talento, ma ineccepibile nella visione complessiva. Nessuno dei due sincero fino in fondo, immerso nella propria umanità, responsabile delle proprie scelte.

Imperdibile la chicca finale, un filmato del Furtwangler originale nel momento topico del concerto in onore di Hitler.

Altre ricorrenze

  • 1937, nasce Don Bluth, disegnatore e animatore, regista: tra i suoi lavori Fievel Sbarca in America e Anastasia
  • 1944, nasce Jacqueline Bisset, attrice di Bullitt e Effetto Notte
  • 1954, nasce Serra Ylmaz, attrice de Le Fate Ignoranti e Saturno Contro
  • 1978, esce I Giorni del Cielo, di Terence Malick, con Richard Gere, film di rara bellezza e impatto poetico
  • 1980, nasce Cristiana Capotondi, attrice de La Passione e La Mafia Uccide Solo d’Estate
  • 2004, esce Sideways, di Alexander Payne, straordinaria eno-commedia con Paul Giamatti e Thomas Haden Curch
CONDIVIDI
Jacopo Licciardi
Nato a Reggello (FI) nel 1973, laurea in giurisprudenza saggiamente messa in bacheca e praticamente mai utilizzata, si trasferisce a Milano nel Settembre 2001, dopo trascorsi in UK e USA, qualche giorno prima del crollo delle Torri Gemelle (dunque, con alibi). Professionista in ambito Risorse Umane, Coach e Formatore, adora i libri, i fumetti (supereroistici in primis), la storia, i viaggi, i gatti e naturalmente il cinema, soprattutto pop e a stelle e strisce. Nerd a tutti gli effetti.