Berlino: rubata la targa in onore di David Bowie

108
0

Triste notizia per i fan di David Bowie: a Berlino infatti è sparita una targa commemorativa in suo onore, installata alla fine di agosto sulla facciata della casa dove il Duca Bianco aveva vissuto per alcuni anni, nel quartiere di Schöneberg.

La targa, in porcellana bianca, faceva riferimento ai celebri album della Trilogia Berlinese ‘Low’, ‘Heroes’ e ‘Lodger’, composti nella capitale tedesca, e che, a detta di tutti, sono tra gli album più belli della sua discografia.

L’artista si trasferì a Berlino nel 1976 alla ricerca di una rinascita artistica dopo un’intensa battaglia contro la dipendenza da cocaina e in seguito venne raggiunto dall’amico di sempre Iggy Pop: quest’ultimo realizzò nel 1977 due album come The Idiot e Lust For Life, grazie anche all’aiuto di Bowie in veste di produttore e arrangiatore.

Riguardo al furto invece, la polizia ha aperto un’indagine per trovare i responsabili: intanto la Royal Porcelain Factory, la ditta che ha realizzato la placca, ha già fatto sapere di aver preventivamente creato una copia, proprio in caso di furto.

The commemorative plaque dedicated to musician David Bowie reading 'In this house lived from 1976 to 1978 David Bowie. During this time the album Low, Heroes and Lodger have been created. They were storied in music history as the Berlin Trilogy' is displayed at the artist's former appartment in Berlin in August 22, 2016. / AFP / TOBIAS SCHWARZ (Photo credit should read TOBIAS SCHWARZ/AFP/Getty Images)

CONDIVIDI
Alessio Bardelli
Nasce a Roma nel 1989 pochi mesi prima che cada il muro di Berlino. Studente di Storia, non religioso, beatlesiano convinto. Fino al 2015 ha gestito la webzine Robadarocker.com. Poeta a tempo indeterminato, rockettaro nel cuore, ama scrivere di musica.