“La terza guerra mondiale” secondo gli Zen Circus

655
0

Gli Zen Circus sono un gruppo nato e cresciuto a Pisa, capeggiato e fondato da Andrea Appino nel 1994. Dopo 18 anni di dischi e concerti, si affermano come un baluardo nella scena del rock indipendente italiano grazie ad un sound che varia tra il folk, il punk e il cantautorato. Per festeggiare la loro maturità artistica, il 23 Settembre uscirà il loro nono album, La terza guerra mondiale, e noi di Spettakolo.it l’abbiamo ascoltato in anteprima. A primo ascolto ci sembra subito un lavoro maturo e curato in ogni minimo dettaglio, del resto è il disco a cui hanno dedicato più tempo in studio, composto da dieci tracce esplosive e ricche di passione. Per la prima volta non sono presenti tastiere aggiunte, synth, archi o fiati, ma soltanto il suono puro di chitarre, basso, batteria e voci.
Il filo conduttore di tutti brani è un’ipotetica terza guerra mondiale in cui tutti quanti tornano ad essere complici e capiscono chi è amico o nemico, liberandosi dalle sovrastrutture della vita. In questo scenario apocalittico, gli Zen Circus si pongono come peccatori e non risolutori, con il compito di raccontare attraverso le canzoni le storie delle persone comuni. Questo senso di alienazione dalla realtà che ci circonda è forte anche nella splendida copertina del cd, dove la band è presa a consumare un aperitivo facendosi un selfie, mentre tutto intorno a loro è distrutto e bruciato dalla guerra.
L’album è stato anticipato da due singoli: il primo, Ilenia, è un pezzo movimentato che ricorda l’animo punk del gruppo, il secondo, L’anima non conta, è invece un brano dal testo malinconico, ma con un ritornello che invita a non arrendersi mai.

Tracklist:
01 La terza guerra mondiale
02 Ilenia
03 Non voglio ballare
04 Pisa merda
05 L’anima non conta
06 Zingara (il cattivista)
07 Niente di spirituale
08 San Salvario
09 Terrorista
10 Andrà tutto bene

Dopo l’uscita del cd, gli Zen Circus partiranno con una serie di showcase di presentazione ed in seguito un tour.

SHOWCASE DI PRESENTAZIONE
Giovedì 22/09 ore 18:30 MILANO Feltrinelli piazza Piemonte 2
coordina l’incontro Carlo Pastore ( Radio Rai, Rockit)

Venerdì 23/09 ore 18:30 TORINO Feltrinelli stazione Porta Nuova
coordina l’incontro Gigi Giancursi

Sabato 24/09 ore 18:00 PADOVA Feltrinelli via San Francesco 7
coordina l’incontro Momo di Radio Sherwood

Domenica 25/09 ore 18:00 BOLOGNA Feltrinelli piazza Ravegnana 1
coordina l’incontro Lodo Guenzi de Lo Stato Sociale

Lunedì 26/09 ore 18:30 FIRENZE Feltrinelli RED piazza della Repubblica
coordina l’incontro Giustina Terenzi di Controradio

Martedì 27/09 ore 18:00 ROMA Feltrinelli via Appia Nuova 427
coordina l’incontro Federico Guglielmi ( Blow Up, Fanpage)

Mercoledì 28/09 ore 18:00 NAPOLI Feltrinelli piazza dei Martiri
coordina l’incontro Francesco di Bella

Venerdì 30/09 ore 18:00 GENOVA Feltrinelli via Ceccaldi 16
coordina l’incontro Lucia Marchiò ( La Repubblica Genova)

DATE  “LA TERZA GUERRA MONDIALE TOUR”
28/10 Bologna – TPO
29/10 Perugia – Urban
04/11 S. Maria a Vico (CA) – Smav
05/11 Molfetta (BA) – Eremo
17/11 Torino – Hiroshima Mon Amour
18/11 Roncade (TV) – New Age
26/11 Livorno – The Cage
2/12 Roma – Atlantico Live
07/12 Milano – Alcatraz
14/12 Genova – Teatro dell’Archivolto
17/12 Firenze – Flog

 

CONDIVIDI
Vincenzo Cozzolino
Nato nel 1995 nella terra degli Etruschi, ma nel mio sangue scorre il fuoco del Vesuvio. La musica fa parte della mia vita fin da quando, da bambino, mio padre mi fece conoscere Freddie Mercury. Dal 2014 organizzo uno dei festival musicali alternative più famosi del centro Italia. Passo il tempo suonando il basso e guardando le mie serie tv preferite.