Le ultime cose. Microstorie di tristezza

Banco dei pegni. Dove finiscono le ultime cose di chi ha già poco.

19
0

Le ultime cose
di Irene Dionisio
con Fabrizio Falco, Roberto De Francesco, Christina Rosamilia, Alfonso Santagata, Salvatore Cantalupo
Voto 6-

Banco di pegni. Un transessuale che vorrebbe dare la pelliccia ma si sente rispondere che il documento di identità non corrisponde. Un giovane appena assunto che si accorge che il direttore sottostima i gioielli e dirotta i disperati dai cravattai che ronzano intorno. Un pensionato che accetta per bisogno di fare da assistente a uno degli strozzini ma non ha il coraggio di chiedere ai disperati di vendere i loro scontrini. A parte la ricostruzione delle procedure di un banco di pegni, di tipo documentaristico, le microstorie di tristezza incentrate sul luogo di dolore sembrano schizzi volutamente abbozzati o una fotografia mossa scattata sfiorando il luogo del dolore. È certamente una scelta coerente di intervento sull’impoverimento della società e i meccanismi che allargano il divario tra chi ha di più e chi ormai perde le ultime cose. Opera prima. Però, a cuore stretto, non riusciamo nonostante la nobiltà del tema a farci piacere il risultato…

CONDIVIDI
Marco Bacci
Marco Bacci scrive di cinema, tecnologia e libri. Ogni tanto scrive romanzi. È un ex di molti lavori