Rassegna della canzone d’autore: 40 di Club, 50 di Tenco

789
0

C’era più di un motivo per convocare una conferenza stampa in quel di Milano da parte del comitato organizzatore della Rassegna del Club Tenco. Hanno illustrato la prossima edizione Enrico De Angelis, direttore artistico del Club Tenco; Daniela Cassini, assessore al turismo del Comune di Sanremo; Maurizio Caridi, presidente dell’orchestra sinfonica di Sanremo e Massimo Bonelli, amministratore delegato di iCompany, che si occuperà di eventi speciali televisivi. Annunciata anche la presenza di Morgan che però non si è visto.
Questa edizione rappresenta un traguardo importante, segna infatti la numero 40: iniziata nel 1974, ha avuto due anni di stop e poi non ha più mancato un colpo. Ora più che mai la rassegna, in programma dal 20 al 22 ottobre al Teatro Ariston di Sanremo, è seguita con interesse non più soltanto dagli addetti ai lavori.
Ci sarà anche una serata d’eccezione interamente dedicata a Luigi Tenco e alle sue canzoni – interpretate, due a testa, da artisti che sono nati dopo quella terribile notte del 27 gennaio 1967.
Chiarisce De Angelis: «ho chiesto a iCompany di escludere dalle trasmissioni televisive ogni riferimento alla morte di Tenco. Non saremo noi a parlarne dopo che troppi l’hanno fatto».
Si alterneranno nella serata del 22 ottobre Ascanio Celestini, Kento, Bocephus King, Diego Mancino, Morgan, Noemi, Roy Paci, Marina Rei, Gli Scontati, Alfina Scorza, Vanessa Tagliabue Yorke. Saranno tutti accompagnati dall’Orchestra Sinfonica di Sanremo diretta da Mauro Ottolini.
Nelle prime due serate della Rassegna, invece, rivestirà il ruolo di “tappabuchi” (cui saranno affidati gli interventi umoristici nei cambi palco), la Bandakadabra, che si esibirà anche in strada durante il giorno. Nella serata del giovedì si esibiranno Bombino, Motta (Targa Tenco miglior disco d’esordio), Nuova Compagnia di Canto Popolare, Pino Pavone, Otello Profazio (Premio Tenco alla carriera), James Senese & Napoli Centrale (Targa Tenco miglior disco in dialetto), Ivan Talarico, Peppe Voltarelli (Targa Tenco miglior disco di interprete).
Venerdì 21 saranno sul palco Enzo Avitabile & Amal Murkus, Claudia Crabuzza (Targa Tenco miglior disco in dialetto), Niccolò Fabi (Targa Tenco miglior disco assoluto delll’anno), Lula Pena, Stan Ridgway (Premio Tenco alla carriera), Gianluca Secco. E consegna della Targa Tenco per la canzone “Bomba intelligente” di Francesco Di Giacomo, indimenticato cantante del Banco del Mutuo Soccorso.
Presenta l’inossidabile Antonio Silva, che ha appena compiuto 70 anni. Un riconoscimento andrà anche a Otello Profazio che si esibirà con Peppe Voltarelli, a Stan Ridgway e a Sergio Staino. Radio1 Rai trasmetterà in diretta le tre serate dalle 23 alle 24. Biglietti e abbonamenti si potranno acquistare alla cassa del Teatro Ariston oppure on line attraverso www.clubtenco.it e www.premiotenco.it.

CONDIVIDI
Giordano Casiraghi
Nato in Lombardia, prime collaborazioni con Radio Montevecchia e Re Nudo. Negli anni 70 organizza rassegne musicali al Teatrino Villa Reale di Monza. È produttore discografico degli album di Bambi Fossati e Garybaldi e della collana di musica strumentale Desert Rain. Collabora per un decennio coi mensili Alta Fedeltà e Tutto Musica. Partecipa al Dizionario Pop Rock Zanichelli edizioni 2013-2014-2015. È autore dei libri Anni 70 Generazione Rock (Editori Riuniti, 2005) e Che musica a Milano (Zona editore, 2014).