8 Ottobre 1976, esce Il Maratoneta

29
0

Curiosamente 2 anni prima di interpretare il Cacciatore di Nazisti ne I ragazzi Venuti dal Brasile, Laurence Olivier interpretò invece il Criminale di Guerra nazista, e anche in questo caso si portò a casa la Nomination, con la parte mostruosa del vecchio sadico dall’aspetto innocuo ma dalla forza e crudeltà inaspettata: la famosa scena in cui estirpa i denti a Dustin Hoffman, una delle più vividamente dolorose scene della storia del cinema, non solo passa agli annali della storia delle torture sul grande schermo; ma fu addirittura tagliata, in quanto la prima versione, di ben 7 minuti, provocò ben più di un malore agli spettatori alle anteprime.

E’ anche il secondo film di Dustin Hoffman col regista John Schlesinger (dopo il capolavoro Un Uomo Da Marciapiede del 1969); curiosamente, però gli fu chiesto di interpretare ancora una volta un neo-laureato, in questo caso un dottorando (11 anni dopo l’eponimo Il Laureato), quando ormai aveva 38 (!) anni. Non che gli venne male, anzi; ma insistette per avere la parte per poter lavorare ancora con Schlesinger e soprattutto con Olivier per la prima volta. Comunque sia, l’età del protagonista fu lasciata quella del libro originale di Goldman (che era di 23).

i due protagonisti divennero amici sul set; e alla fine delle riprese, Olivier andò a trovare Hofman a casa sua omaggiandolo con L’Opera Completa di Shakespeare e declamando qualche scena privatamente per lui, in quello che Hoffman definì successivamente uno dei più grandi onori che gli avesse riservato la carriera cinematografica.

Altre ricorrenze

  • 1939, nasce Paul Hogan, Mr. Crocodile Dundee
  • 1943, nasce Chevy Chase, attore de I 3 Amigos e Le Avventure di Un Uomo Invisibile
  • 1949, nasce Sigourney Weaver, attrice di Alien e Una Donna In Carriera
  • 1952, nasce Edward Zwick, regista di Uomini Di Gloria e L’Ultimo Samurai
  • 1969, nasce Jeremy Davies, attore di Salvate Il Soladato Ryan e Secretary
  • 1970, nasce Matt Damon, attore di Will Hunting (di cui scrisse la sceneggiatura, Oscar 1998) e The Martian
CONDIVIDI
Jacopo Licciardi
Nato a Reggello (FI) nel 1973, laurea in giurisprudenza saggiamente messa in bacheca e praticamente mai utilizzata, si trasferisce a Milano nel Settembre 2001, dopo trascorsi in UK e USA, qualche giorno prima del crollo delle Torri Gemelle (dunque, con alibi). Professionista in ambito Risorse Umane, Coach e Formatore, adora i libri, i fumetti (supereroistici in primis), la storia, i viaggi, i gatti e naturalmente il cinema, soprattutto pop e a stelle e strisce. Nerd a tutti gli effetti.