Festival di Sanremo: le novità del 2017

203
0

Mancano ancora diversi mesi all’inizio del prossimo Festival di Sanremo ma, come sempre accade, i rumor e le indiscrezioni non si fanno attendere.
La più famosa kermesse musicale italiana, che quest’anno andrà in scena dal 7 all’11 febbraio, come sappiamo sarà guidata nuovamente da Carlo Conti. Ed è proprio il conduttore che, in una videochat con Vincenzo Mollica per il Tg1, ha deciso di rivelare alcune novità circa la nuova edizione.
I big in gara saranno ancora 20, dando rilievo al meccanismo stesso della gara, e quindi alle eliminazioni e ai ripescaggi; mentre i “Giovani”, storicamente penalizzati, saranno in testa alla competizione.

“Mi preparo al Festival con la stessa serenità  e concentrazione delle altre due edizioni”, spiega Conti. “Considero vincente la scelta di riportare a 20 i protagonisti in gara, di mettere i giovani in testa e di privilegiare la competizione, che dà pepe allo spettacolo. Il meccanismo resterà lo stesso”.

Il conduttore fiorentino aggiunge alle sue affermazioni un pizzico di mistero e curiosità, lasciando intendere che ci sarà “una zampata finale che non è mai stata realizzata, magari perché non c’è mai stato il coraggio di farla”.

Ovviamente, Conti non ha rivelato nulla circa il cast, o su chi ha presentato le canzoni: “Ho già sentito qualcosa di veramente forte, anche su argomenti importanti. Stiamo cercando di trovare canzoni belle anche quest’anno”.

Per quanto riguarda la gara dei Giovani, gli otto nomi saranno annunciati, come è avvenuto lo scorso anno, con una prima serata su Rai uno, il 10 dicembre in diretta da Villa Ormond a Sanremo. Conosceremo, in questa occasione, le sei canzoni selezionate dalla Commissione Musicale scelte dalla Giuria Televisiva, e i due vincitori di Area Sanremo.

Non ci resta che attendere ulteriori novità per questa edizione 2017, la numero 67 per il Festival e la terza per Carlo Conti, reduce dai successi delle due precedenti, che hanno raggiunto picchi del 49,6% di share.

CONDIVIDI
Claudia Assanti
Nata in Calabria, classe '86. Un diploma di Liceo Scientifico che però mi ha portato ad una laurea in Lingue e Letterature straniere. La musica e la letteratura sono sempre state la colonna portante della mia vita in ogni loro sfumatura. Sognatrice ostinata ma realista al punto giusto.