Go With Me. Uomini e tronchi

Il boscaiolo della valle solitaria aiuta la bella vessata dal cattivo

8
0

Go With Me
di Daniel Alfredson
con Anthony Hopkins, Julia Stiles, Ray Liotta, Alexander Ludwig, Lochlyn Munro
Voto 6

Go With Me di Daniel Alfredson in apparenza racconta di un cattivissimo che sta nei boschi e vessa gli innocenti fino a che l’ennesima prepotenza a una giovane donna fa uscire dal suo silenzio doloroso il boscaiolo Anthony Hopkins, che in compagnia di un partner giovane e incosciente va a punire il mafioso di montagna. Ti aspetti di assistere  tra i pini di Twin Peaks  allo scontro tra  Hannibal The Cannibal e una specie di Keyser Soze. E invece vedi un boscaiolo e un malavitoso che se ne danno tante accompagnati da trombe e tamburi. Non è una frase fatta: spesso l’enfasi che nel nuovo cinema è affidata agli effetti qui sembra affidata alla musica. Come nei film di una volta. E francamente quello che a molti è sembrato un merito (un western post-qualcosa, un film ruvido, un ritorno al genuino senza fronzoli), al recensore perplesso sembra solo il film, tradizionale, di uno svedese che prova ad affrontare il modello americano. Forse perché Alfredson è regista di due dei tre episodi della trilogia Millennium, che nella versione svedese era piaciuto più della versione americana per un certa sua naiveté. Film così rude che  accenna persino  a rapporti sessuali coi tronchi. Solo raccontati.

CONDIVIDI

Marco Bacci scrive di cinema, tecnologia e libri. Ogni tanto scrive romanzi. È un ex di molti lavori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here