Light of Day 2017, ci sarà anche Bruce?

617
0

Verranno messi in vendita sabato  29 ottobre alle 12 ora americana (le 6 del pomeriggio qui da noi) su ticketmaster e al botteghino dello Stone Pony, i biglietti per la diciassettesima edizione del Light of Day, tradizionale appuntamento benefico per raccogliere fondi destinati alla ricerca sul morbo di Parkinson che si tiene sul Jersey Shore. Gli headliner non sono stati ancora rivelati ma tutti gli elementi a disposizione al momento, fanno pensare ad un nome, quello – ovviamente – di Bruce Springsteen. Che nel frattempo continua il suo book tour con una tappa (il 27 ottobre) a Toronto, al Manulife Centre.

Innanzitutto perché Bruce è il personaggio più rappresentativo del New Jersey e ha già partecipato a 11 delle 16 edizioni precedenti. Sappiamo quanto Springsteen si presti a cause benefiche (a proposito, il 1° novembre parteciperà allo Stand Up For Heroes 2016 al Madison Square Garden di New York di cui abbiamo già scritto e di cui torneremo a parlare) e adesso sappiamo anche che suo padre ha combattuto a lungo contro il morbo di Parkinson. Il Light of Day Winterfest si tiene ogni anno nel Jersey Shore (con puntate quest’anno anche nell’area di Philadelphia e New York), praticamente a casa di Bruce. Altro elemento che fa supporre la presenza di Bruce Springsteen a questa edizione del LOD, l’imminente tour in Australia e Nuova Zelanda che inizierà il 25 gennaio 2017. Dunque, il Light of Day potrebbe essere il set ideale per la prova generale prima di partire alla volta dell’emisfero Australe, considerando soprattutto che l’evento clou è fissato per sabato 14 gennaio al Paramount Theatre di Asbury Park (10 giorni prima dell’inizio del tour australiano…)

La manifestazione inizierà venerdi 6 gennaio all’Outpost by the Burbs, a Montclair nel nord del New Jersey, e si concluderà lunedi 16. Come ogni anno molti i concerti in programma nei vari locali di Asbury Park che quest’anno saranno lo Stone Pony, il Saint, il Wonder Bar, il Langosta Lounge, il McLoone’s Supper Club e The House of Independents. Ci saranno anche alcuni eventi extra Jersey: sabato 7 gennaio è in programma un concerto al World Café Live di Philadephia mentre mercoledi 11 gennaio verrà ricordato il compleanno di Clarence Clemons con uno show al Cutting Room di New York. Insomma, sono molti gli elementi che ci portano a credere che ci sarà anche Bruce. Io un pensierino ce lo sto già facendo, nonostante i prezzi dei biglietti non siano stati ancora resi noti. Tra i nomi sicuri e già annunciati, quelli dei Dramarama, di Remember Jones e di Bobby Bandiera. Da notare infine che la prima edizione del Light of Day venne organizzata a Red Bank come festa di compleanno per Bob Benjamin, manager di molti gruppi del New Jersey, che soffriva del morbo di Parkinson. Era il 1998. L’anno in cui morì anche Douglas Springsteen…

light-of-day-logo

Per tutte le info, prezzi e calendario dei concerti vi rimando al sito ufficiale della Fondazione: lightofday.org

Per acquistare i biglietti: ticketmaster.com

Per ulteriori notizie: thestoneponyonline.com

 

La foto in evidenza è presa dal sito ufficiale lightofday.org e vede Bruce suonare con Willie Nile

 

CONDIVIDI
Patrizia De Rossi
Patrizia De Rossi è nata a Roma dove vive e lavora come giornalista, autrice e conduttrice di programmi radiofonici. Laureata in Letteratura Nord-Americana con la tesi La Poesia di Bruce Springsteen, nel 2014 ha pubblicato Bruce Springsteen e le donne. She’s the one (Imprimatur Editore), un libro sulle figure femminili nelle canzoni del Boss. Ha lavorato a Rai Stereo Notte, Radio M100, Radio Città Futura, Enel Radio. Tra i libri pubblicati due su Luciano Ligabue: Certe notti sogno Elvis (Giorgio Lucas Editore, 1995) e Quante cose che non sai di me – Le 7 anime di Ligabue (Arcana, 2011). Uno (insieme a Ermanno Labianca) su Ben Harper, Arriverà una luce (Nuovi Equilibri, 2005) e uno su Gianna Nannini, Fiore di Ninfea (Arcana). Il suo ultimo libro, scritto con Mauro Alvisi, s'intitola "Autostop Generation" (Ultra Edizioni). Dal 2006 è direttore responsabile di Hitmania Magazine, periodico di musica spettacolo e culture giovanili.