Muse: nel nuovo tour la band vuole levitare sul pubblico

538
0

Questo ormai è noto: i Muse, oltre alla potenza dei loro concerti, sono ben noti al pubblico anche per la tecnologia e gli effetti speciali usati durante gli show. E dopo robot, ufo, torri altissime, ciminiere e droni, presto arrivano nuove bizzarre idee per il prossimo tour della band di Matthew Bellamy: pare infatti che la band vorrebbe esibirsi levitando con dei magneti sul pubblico!
A dichiararlo è stato Gler Rowe, tour director della band: “Potrebbe suonare ridicolo, ma la nostra sfida è quella di cercare di tirare fuori qualcosa di sempre più sorprendente. Vogliamo fare un palcoscenico fatto di magneti così che la band possa levitare su altri magneti. Quesiti come questo mi tengono sveglio tutte le notti. Se ci sono i tecnici dei magneti, vi prego, venitemi a trovare perché è quello che vogliamo fare”.
L’idea sembra delle più folli e ambiziose e le tempistiche non giocano a favore della band: ricordiamo, infatti, che Bellamy ha dichiarato di non voler aspettare troppo tempo prima della prossima serie di concerti, aggiungendo inoltre che gli piacerebbe tornare a suonare nei club, magari già l’anno prossimo. Per la levitazione quindi si dovrebbe aspettare una tournée in posti più ampi, come gli stadi e le arene, che consentano l’allestimento di uno show in grandissimo stile.

Oltre a questa “folle idea”, ecco una sorpresa: la band nelle scorse ore ha rilasciato sui propri canali il nuovo video a 360° di Revolt, canzone estratta dall’album Drones, uscito nel 2015. Per gustarvi il video in maniera ottimale, vi consigliamo una visione a schermo intero utilizzando Chrome come browser.

CONDIVIDI
Alessio Bardelli
Nasce a Roma nel 1989 pochi mesi prima che cada il muro di Berlino. Studente di Storia, non religioso, beatlesiano convinto. Fino al 2015 ha gestito la webzine Robadarocker.com. Poeta a tempo indeterminato, rockettaro nel cuore, ama scrivere di musica.