Smiths: Marr, Morrissey e la reunion mancata

271
0

Johnny Marr torna a far parlare degli Smiths, il gruppo inglese alternative rock nato nel 1982 a Manchester e del quale era il chitarrista. Si era accennato ad  una reunion della band nel lontano 2008 e a rivelarlo è lo stesso Marr, nella sua biografia Set The Boy Free, in cui racconta di alcune conversazioni con Morrissey, il cantante della band, che  non portarono mai a qualcosa di concreto.

In un estratto del libro pubblicato dal quotidiano inglese The Guardian,  Marr esprime il suo desiderio di rimasterizzare alcuni dischi della band e racconta di aver incontrato Morrissey dopo una decina d’anni che non si vedevano, a causa dell’azione legale intentata dal loro ex batterista Mike Joyce, per ragioni di diritti d’autore.

«Ci siamo scambiati opinioni sui nostri dischi preferiti, poi il discorso è finito sul ‘quell’argomento’. Da anni giravano voci su una reunion degli Smiths, ma erano tutte false. Improvvisamente ci trovammo a parlare di rimettere insieme il gruppo, e in quel momento pensammo che con lo spirito giusto l’operazione potesse riuscire alla grande. Io dovevo lavorare ancora coi Cribs a un disco, e lui aveva un album in uscita», racconta Marr. «Ero davvero contento di essere tornato in contatto con Morrissey, e per quattro giorni questa prospettiva è stata davvero concreta. Avremmo dovuto chiamare un altro batterista, ma una nostra reunion avrebbe fatto la felicità di un mucchio di gente, e con la nostra esperienza avremmo potuto essere bravi come non eravamo mai stati». Insomma, lo spirito era davvero quello giusto, ed entrambi i leader sapevano che una loro reunion avrebbe portato moltissimo denaro e successo ad entrambi, ma non era abbastanza.

«Io e Morrissey restammo d’accordo di rimanere in contatto e di rivederci di nuovo», continua Marr. «Poi, mentre ero in Messico con i Cribs, improvvisamente è calato il silenzio radio. La comunicazione tra noi si è interrotta, e le cose sono tornate esattamente come mi aspettavo sarebbero sempre state».

In un intervista al The Guardian, Marr ha  commentato questo episodio, dicendo che: «C’erano stati diversi rumors circa questa vicenda, quindi era naturale parlarne… pensando ‘Sarebbe potuto succede’… ‘e Se fosse successo?’, ‘cosa ne pensi?’». In ogni caso, Marr esclude che ci possa essere un nuovo riavvicinamento con Morrissey: «Non provo nessun rancore verso Morrissey, semplicemente perché non ne ho motivo. Una delle cose che ci accomuna è che viviamo per lavorare, e siamo troppo occupati a fare quello che stiamo facendo per dedicarci ad altro».

CONDIVIDI
Claudia Assanti
Nata in Calabria, classe '86. Un diploma di Liceo Scientifico che però mi ha portato ad una laurea in Lingue e Letterature straniere. La musica e la letteratura sono sempre state la colonna portante della mia vita in ogni loro sfumatura. Sognatrice ostinata ma realista al punto giusto.